21:27 21 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
1101
Seguici su

Toto Cotugno si racconta a Verissimo e rivela tutta la verità sul dramma vissuto nel 2009, e di come grazie alle conoscenze importanti di Al Bano si è salvato.

Sono un miracolato, ma un miracolato vero, dice Toto Cotugno ospite del programma Verissimo condotto da Silvia Toffanin, in cui il cantante si è raccontato senza maschere.

In particolare Toto Cotugno ha ricordato quel tragico 2009 per la sua vita, quando ha scoperto di avere un tumore alla prostata che minacciava anche i reni.

Al Bano mi ha portato al San Raffaele, mi ha fatto conoscere persone importanti e mi ha salvato la vita, sono un miracolato”, ha raccontato.

Non nasconde di avere avuto “molta paura” perché per salvarlo è stato necessario asportargli il rene destro. “Ma ora sto bene” rassicura e vuole vivere “la vita al massimo”.

Elogia Al bano e l’amicizia che ha con lui, “una delle persone più vere e oneste che abbia mai incontrato”.

“Conosce tutti e si spende per tutti, insieme ne abbiamo fatte tante”, dice ancora Toto Cotugno alla Toffanin.

Ad un certo punto Toto Cotugno si alza in piedi acclamato da una standing ovation. Ringrazia il pubblico e poi rivolgendosi alla conduttrice chiede: “Finito?” E lei risponde: “No”.

E Toto allora si risiede e va avanti nel racconto, fino a commuoversi tra altri applausi degli spettatori presenti in studio.

Correlati:

Russiagate all’amatriciana, ovvero il nuovo gossip estivo
Al Bano sull'annullamento di tour e concerti: "Con la mia pensione reggo solo un anno"
Al Bano: solo spese e nessun guadagno per colpa del coronavirus
Tags:
gossip
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook