23:40 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
132
Seguici su

Vincenzo De Luca incontenibile, da Castellabate parla di una ipotetica Codogno partenopea che avrebbe costretto la regione a stare zitta per altri 30 anni, del doppio miracolo e degli 'imbecilli'.

“Provate a immaginare se Codogno, anziché trovarsi in Lombardia, si fosse trovato in Campania. Che sarebbe successo in Italia… Ci avrebbero tappato la bocca per altri 30 anni. Noi siamo persone civili, non abbiamo speculato su niente. Abbiamo detto semplicemente noi stiamo facendo il nostro dovere.”

Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca da Castellabate in provincia di Salerno, intervenendo alla cerimonia di riapertura simbolica dell’attività economica estiva in Campania.

“Una volta tanto la Campania si presenta a testa alta in Italia. Siamo la Regione che ha retto meglio di tutte le regioni d’Italia”, ha proseguito De Luca che poi si prende il merito di aver chiuso con 15 giorni di anticipo rispetto alle altre regioni italiane.

“Mentre in altre regioni si brindava in piazza, mentre si facevano manifestazioni in allegria, noi ci siamo salvati perché abbiamo avuto il coraggio di prendere delle decisioni difficili. Ma ci siamo salvati”.

“Oggi la Campania ha il tasso di deceduti in rapporto alla popolazione più basso d’Italia” grazie al lavoro snervante compiuto in Regione dalla mattina alla notte.

De Luca non si limita e dice: “abbiamo fatto un miracolo doppio”. E questo perché la Campania, ricorda De Luca, riceve la quota di trasferimenti economici per il sostegno alla Sanità regionale tra i più bassi d’Italia.

Quindi si rivolge a quelli che fanno mobilità sanitaria per andare a curarsi in altre regioni:

“Oggi, gli ospedali più sicuri sono in Campania, non al Nord. Quindi evitate di andarvene in giro per l’Italia”.

Riguardo la polemica sui posti in terapia intensiva

De Luca interviene da Castellabate anche sulla polemica per i posti di terapia intensiva rimasti vuoti, ovvero quelli creati durante le settimane più critiche della pandemia in Italia e che non sono mai stati occupati, ma che hanno portato la procura di Napoli ad aprire una inchiesta.

La sua risposta pittoresca dice tutto:

“Adesso aprono una polemica su: ‘Ma non ci sono i malati in terapia intensiva’… E adesso li andiamo a prendere in Cina per occuparli… Ma si può essere così imbecilli. Ma questo è un Paese di imbecilli”.

In Campania fino ad oggi sono stati registrati 4.822 casi del coronavirus, tra cui 3.572 guariti e 420 deceduti.

Video discorso Vincenzo De Luca da Castellabate

Tema:
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)

Correlati:

De Luca accusa il centrodestra e il M5s di temere il voto a luglio
Movida di Napoli contro l’ordinanza 53 di De Luca: ‘penalizzante per il settore’
Raccomandazioni di Vincenzo De Luca per la Pasqua in Campania
Tags:
Coronavirus, Vincenzo De Luca
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook