12:21 14 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
0 0 0
Seguici su

Grossi problemi nell'erogazione della cassa integrazione guadagni in Campania come nel resto dell'Italia. Manca la liquidità per soddisfare la domanda: solo 26.916 quelli che l'hanno ricevuta.

Promessa a marzo dai decreti del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, la Cassa integrazione guadagni ordinaria e in deroga non è ancora giunta a tutti in Italia e in Regione Campania, dove le istanze totali istruite sono state 62.727, solo 26.916 sono stati i lavoratori pagati secondo i dati diffusi da Silf Campania, su un totale di 104.525 lavoratori che ne hanno fatto richiesta.

Quindi solo un quarto appena dei richiedenti a oggi ha ricevuto la Cig di marzo, mentre gli altri lavoratori al 3 giugno ancora la attendono.

Il presidente della Regione De Luca il 21 maggio scorso, recandosi presso il centro per l’impiego di Avellino colpito da un attentato dinamitardo, aveva detto che “molte istanze sono ancora ferme” denunciando che per “la Cassa integrazione in deroga mancano dal Governo 40 milioni per la copertura di tutte le domande”.

In quella occasione il governatore De Luca aveva detto di aver sollecitato e di continuare a sollecitare “il Ministero del Lavoro augurandoci che vi siano al più presto risposte adeguate”.

Il problema è quindi la liquidazione delle domande. Mancano i fondi per pagarle.

Tema:
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)

Correlati:

Frena l'occupazione ed esplode la CIG: 2.9 milioni i cassintegrati per COVID-19
Inps: Cig in deroga, fino ad ora 121.756 i beneficiari
Tags:
Campania, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook