23:33 24 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 103
Seguici su

Dopo il boom di consensi durante la fase acuta dell'epidemia, la fiducia nel governo subisce una flessione e si stabilizza sotto la soglia del 30%. Fratelli d'Italia raggiunge il M5S.

Dopo diverse settimane oltre la soglia 30, la fiducia degli italiani nell'esecutivo guidato dal premier Conte si ridimensiona e torna ai livelli precedenti il lockdown. E' questo il quadro che emerge da un sondaggio di Tecnè per Agenzia Dire. 

Prosegue la flessione di consenso nei confronti dell'esecutivo che questa settimana perde 1,5 punti percentuali e si riduce al 28,9%, raggiungendo lo stesso livello di "sentiment" registrato il 6 marzo, quando solo il 28,8% esprimeva un parere positivo nei confronti del governo. 

L'ultima settimana vede in crescita la quota degli scontenti, che passa dal 65,6% al 66,7% 

Sondaggi elettorali

La diminuzione di consenso dell'esecutivo si riflette sulle intenzioni di voto, che vedono una Lega in crescita e un PD in difficoltà. Se si votasse oggi la Lega riceverebbe il 26% di voti, un consenso inferiore a quello ottenuto alle elezioni europee del 2019, ma in crescita di un decimale rispetto alle scorse rilevazioni dell'istituto statistico. 

Il PD invece perde mezzo punto e resta al 20,3%. Il Movimento 5 Stelle perde un decimale e scende al 15%, raggiunto da Fratelli d’Italia, che con lo 0,1% si colloca ex equo a terza forza politica. 

Forza Italia che si attesta all’8,2%, mentre Italia viva perde lo 0,2% e resta al 3,1%. La Sinistra al 2,7% resta sotto la soglia di sbarramento, seguita da Azione (2,5%), +Europa (1,8%), Verdi (1,7%) e altri partiti (3,7%).

Resta alta, anche se in lieve flessione, la quota di astenuti o indecisi che si attesta al 42,1%.

Tags:
Sondaggi, Giuseppe Conte, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook