04:21 03 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
2520
Seguici su

Il Premier Giuseppe Conte in una lettera al Corriere della Sera ha illustrato i sette punti chiave per uscire dall'emergenza del coronavirus.

Il Premier Giuseppe Conte ha elencato in una lettera al Corriere della Sera le riforme che dovranno essere intraprese per uscire dalla crisi del coronavirus e riavviare la crescita del paese.

"L'Italia deve (...) programmare la propria ripresa e utilizzare i fondi europei che verranno messi a disposizione varando un piano strategico, (...) trasformeremo questa crisi in opportunità".

Digitalizzazione e innovazione 

Le azioni fondamentali da intraprendere per recuperare il divario di crescita economica e produttività con le altre nazioni europee sono incentivi alla “digitalizzazione, ai pagamenti elettronici, all'innovazione. Secondo il premier è necessario sollecitare la diffusione della identità digitale, rafforzare l'interconnessione delle banche dati pubbliche e approvare un programma per realizzare una banda larga in tutto il Paese al più presto.

Secondo il Premier l’emergenza del coronavirus ha imposto il telelavoro e la didattica a distanza, esperienze che, a detta sua, vanno prese come esempio per varare un piano che aiuti il Bel paese a colmare il divario con gli altri paesi europei.

Aiuti alle aziende

Successivamente riferendosi alle aziende ha affermato la necessità di aumentare gli strumenti utili per migliorare la capitalizzazione e il consolidamento delle aziende con il supporto delle “filiere produttive durante la fase di ripresa, in particolare tenendo conto di coloro che stanno soffrendo di più. 

Riduzione della burocrazia e Green Deal

Inoltre ha specificato che è necessaria una drastica riduzione della burocrazia e che le risorse europee potrebbero essere usate per realizzare le infrastrutture strategiche del paese, "a partire dalle grandi reti telematiche, idriche ed energetiche". Il Premier ha affermato che verranno introdotte misure per realizzare una rivoluzione culturale nella pubblica amministrazione e che i funzionari pubblici dovranno essere incentivati ad assumersi “le rispettive responsabilità”. 

Un'altra necessità, secondo il primo ministro, è quella di una transizione graduale verso un'economia sostenibile, associata al Green Deal europeo e quella di una transizione energetica per affrontare il cambiamento climatico. 

Istruzione e ricerca

Conte ha affermato che effettuare grandi investimenti nel diritto allo studio e sulle innovazioni nell'offerta educativa, in modo che l'Italia sia tra i primi posti in Europa tra i giovani con istruzione superiore. Inoltre ha dichiarato che queste attività dovrebbero essere collegate a un ampio piano di ricerca pubblico/privato comprendente tecnologia digitale, transizione ambientale, medicina personalizzata, integrazione e benessere sociale, al fine di rendere più competitivo il paese e creare nuove imprese e servizi aggiuntivi.

Giustizia e riforma fiscale

Il premier ritiene necessario “abbreviare i tempi della giustizia penale e della giustizia civile”, sottolineando che il codice civile è stato varato nel 1942 e che non ha mai subito una riforma organica. L’idea è quella di migliorare il diritto societario introducendo una burocrazia più snella ed efficiente per rendere il nostro ordinamento giuridico più attraente per investitori italiani ed esteri.

Infine ha parlato della necessità d'introdurre “una riforma fiscale seria” in quanto “non possiamo più permetterci un fisco ingiusto e inefficace”. Di nuovo ha parlato della mancanza di una riforma organica da circa 50 anni. Secondo il Premier bisogna “avere il coraggio di ricostruire il sistema di deduzioni e detrazioni e che bisogna “fare pulizia, distinguendo tra debiti recuperabili da quelli che non lo sono per rendere più trasparente la giustizia fiscale”.

Correlati:

Conte: ‘Riforma del fisco, iniquo e inefficiente, è un obiettivo’
Conte al Senato: attivare opere pubbliche, sì al dialogo con opposizione
Conte sul Recovery Fund: "Una svolta epocale, il Mes non serve"
Tags:
Coronavirus, Giuseppe Conte
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook