20:43 21 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)
0 01
Seguici su

Non s'arresta la caccia alle mascherine non a norma da parte della Guardia di Finanza, che sequestra una fabbrica abusiva in provincia di Napoli e sequestra oltre 100mila dpi non a norma.

A Nola in provincia di Napoli la Guardia di Finanza ha sequestrato una fabbrica che produceva clandestinamente mascherine non a norma ricavata all’interno di un opificio adattato alla produzione e confezionamento delle pseudo mascherine.

Il titolare della ditta sequestrata si era dotato di macchinari e strumentazioni “ad alto tasso tecnologico” scrive la Guardia di Finanza, con cui produrre le mascherine ma anche articoli per bambini raffiguranti famosi personaggi dei cartoni animati, stemmi di squadre di calcio di serie ‘A’.

Oltre alla struttura e ai macchinari sono state sequestrate anche 100mila mascherine in parte già pronte alla commercializzazione e altre in fase di realizzazione.

Il titolare, un uomo di 45 anni di San Giuseppe Vesuviano (NA), è stato denunciato per contraffazione, ricettazione e frode in commercio.

Altre 6mila mascherine sequestrate in un negozio

Durante un altro intervento nella medesima area nolana, la Guardia di Finanza ha scoperto 6.600 mascherine all’interno di una ditta di abbigliamento all’ingrosso, di cui 130 mascherine erano destinate ai bambini. Tutti i dispositivi non erano a norma.

Il titolare della ditta di abbigliamento, un uomo di 71 anni, è stato denunciato per contraffazione e segnalato alla Camera di commercio per violazione delle norme in materia di sicurezza prodotti.

Il video dell'operazione

Tema:
Coronavirus in Italia: voglia di normalità (20 maggio - 11 giugno) (168)

Correlati:

Napoli, sequestrati 80 litri di disinfettante e 3.600 mascherine non a norma di legge
Frosinone, Gdf sequestra un milione di mascherine
Falsi e coronavirus, sequestrati a Caserta 1 milione di mascherine e 500 termoscanner non a norma
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook