19:33 06 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
3017
Seguici su

Un'altra nave con donne e bambini a bordo sarebbe in difficoltà al largo della Libia secondo quanto avvisa Alarm Phone.

Questa domenica 400 migranti sono sbarcati su una spiaggia di Palma di Montechiaro, nell'agrigentino. Sono stati lasciati a pochi metri dall'arenile da una nave madre che ha subito ripreso il largo. I migranti, in prevalenza provenienti dall'Africa subsahariana, si sarebbero dispersi nelle campagne circostanti. 

Polizia e carabinieri stanno perlustrando la zona anche con l'ausilio di un elicottero, per rintracciare i migranti, alcuni dei quali sarebbero già segnalati dagli automobilisti, mentre chiedevano passaggi o soccorso. Secondo quanto riporta la stampa locale, le forze dell'ordine avrebbero fermato una trentina di persone. 

​Le ricerche proseguono anche per rintracciare la nave madre, probabilmente un peschereccio, su cui hanno viaggiato i migranti. Sono tre le motovedette che stanno setacciando le acque alla ricerca degli scafisti. Sbarchi in queste modalità, con una nave madre che abbandona i passeggeri a pochi metri dall'arenile, non avvenivano da tempo lunga la costa meridionale della Sicilia, lasciando il posto agli sbarchi fantasma su barchette o gommoni. 

Altre 53 persone provenienti dall'Africa subsahariana, fra cui alcune donne, sono state fermate dai carabinieri dopo che, con un'imbarcazione di circa 10 metri, erano riusciti a raggiungere l'isola di Linosa, la minore delle Pelagie. 

La guardia costiera, adesso, li trasferirà a Lampedusa, dove si trova l'hotspot per migranti. 

Nel frattempo Alarm Phone ha allertato su una barca in difficoltà, con 78 persone a bordo, tra cui donne e bambini, in navigazione da tre giorni al largo della Libia. 

Tags:
Migranti, Sicilia, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook