10:31 21 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
240
Seguici su

Oggi al Senato si voterà sulle mozioni di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede.

Oggi al Senato si voterà sulle mozioni di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. Pd e M5S hanno avvertito gli alleati di Italia viva dichiarando che in caso di sfiducia a Bonafede, si aprirà la crisi, "perché un voto contro il ministro della Giustizia è un voto contro il governo". 

I Cinque Stelle tuttavia credono che "la mozione verrà largamente respinta". Il viceministro dell'Interno e capo politico del M5S Vito Crimi ha affermato di credere "che sia solo un attacco strumentale al Governo (...) andare a mettere il Parlamento in questo imbuto di una mozione di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia (...) in questo momento in cui il Paese sta pensando a come ripartire, in cui le imprese e i cittadini soffrono".

Il ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Bellanova sostiene che più di una persona nel proprio partito voterebbe a favore della sfiducia a Bonafede, mozione presentata dalla senatrice +Europa Emma Bonino.  

"Spero che Crimi si ponga la questione nel considerare che Italia Viva è fondamentale per mantenere in piedi la maggioranza di governo", ha affermato il ministro Bellanova.

Dopo l'incontro dei renziani con Maria Elena Boschi e Giuseppe Conte a Palazzo Chigi, Italia Viva afferma di voler ascoltare prima Bonafede, "poi parla Renzi".

Secondo quanto risulta dagli ultimi conteggi si accreditano tra i 150 e i 151 voti per la maggioranza senza Italia Viva e 144 per la mozione presentata da Emma Bonino per +Europa con Azione e Forza Italia. Tra le ipotesi c'è anche l'uscita dall'aula dei renziani.

La mozione di sfiducia a Bonafede presentata dalle opposizioni sullo scandalo scatenata dal giudice Nino Di Matteo, che in una intervista televisiva su La7 aveva accusato il guardasigilli di non averlo scelto alla guida del Dap nel 2018 perché messo sotto pressione dai boss mafiosi. A quelle accuse il ministro Bonafede rispose prontamente intervenendo in diretta con una telefonata smentendo categoricamente la ricostruzione del magistrato.

Correlati:

Conte al Senato: "All'Italia serve altro, non il MES"
Salvini al Senato per il Cura Italia: Se Europa è fame e morte meglio fuori
Coronavirus, Conte al Senato: "Programma progressive riaperture omogeneo su base nazionale"
Tags:
Alfonso Bonafede, Senato, Emma Bonino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook