16:51 05 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
3144
Seguici su

Il presidente della Camera Roberto Fico è intervenuto alla trasmissione Di Martedì per esprimere le sue riflessioni sulle ultime vicende che hanno creato nuove tensioni nella maggioranza giallo-rossa.

Il presidente della Camera Roberto Fico non vede nuove maggioranze o un altro governo in questa legislatura: la fine del governo Conte-bis porterà gli italiani alle urne.

"Non ci sarà una nuova maggioranza ma nuove elezioni. Non credo a un governo di unità nazionale. O si va avanti con questa maggioranza e questo governo o ci saranno le elezioni", ha detto.

Relativamente al caso Bonafede, dove domani il Parlamento voterà la mozione di sfiducia presentata dall'opposizione di centrodestra, Fico non crede in una rottura della maggioranza, anche se ai renziani sembra che non dispiacere la mozione delle opposizioni.

"In questo momento il governo Conte gode della fiducia del Parlamento, c'è una maggioranza importante. Se poi c'è qualcuno che ha in mente di dare spallate al governo, non mi sembra che ci stia riuscendo... Se una forza di maggioranza vota con le opposizione sarebbe una questione sui generis. Credo che domani non finirà così".

Allo stesso tempo Fico riconosce che nel caso Renzi voti insieme al centrodestra contro il ministro pentastellato Bonafede si aprirebbe una crisi di governo.

"E' chiaro che si pone un grossissimo problema politico e mi sembra difficile che una maggioranza possa andare avanti se un pezzo di maggioranza vota con le opposizioni una mozione di sfiducia. Si apre un problema politico e si aprirebbe una crisi di governo".

Infine sul caso Bonafede-Di Matteo per il presidente della Camera è stato tutto chiarito e il ministro della Giustizia ha agito nel rispetto dei suoi poteri e della trasparenza.

"E' solo un qualcosa che resta nel'ambito di una nomina e nelle incomprensioni tra Bonafede e Di Matteo. Niente di più", ha concluso. 

Oggi il capo politico de Cinque Stelle ad interim Vito Crimi aveva fatto sapere che la sfiducia al ministro Bonafede equivale ad un voto contro il governo Conte.

Tags:
Giuseppe Conte, Giustizia, Alfonso Bonafede, M5S, governo, Italia, Roberto Fico
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook