03:09 31 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)
0 12
Seguici su

Buone notizie per i bambini, dal 15 giugno riapriranno i centri estivi, ma regioni come il Veneto riapriranno anche l'1 giugno. Il ministro Bonetti rassicura, ci sono le linee guida e i soldi.

Arriva la conferma definitiva dal ministro della Famiglia Elena Bonetti, i Centri estivi potranno aprire dal 15 giugno prossimo.

Le Regioni avranno facoltà anche di anticipare o posticipare tale data a seconda del loro grado di preparazione.

Per i centri estivi dedicati ai bambini sopra i 3 anni, il Governo ha stanziato 185 milioni di euro: “l’investimento più alto in questo settore nella storia della Repubblica”, afferma il ministro.

Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità aveva rattristato i piccoli cuoricini di bambini e bambine dicendo loro, lo scorso 23 aprile, che bisognava scordarsi anche dei centri estivi dopo la scuola chiusa in anticipo di oltre 3 mesi sul calendario scolastico.

Ma il ministro Elena Bonetti i campi estivi, almeno, è riuscita a farli riaprire a beneficio delle famiglie di quanti con la Fase 2 hanno ritrovato un posto di lavoro dove impiegarsi o per quanti hanno fatto home working in casa per due mesi e ora devono necessariamente tornare in azienda.

Indicazioni e fondi per i centri estivi

I centri estivi potranno aprire in sicurezza, quindi, grazie alle indicazioni fornite alle regioni e i fondi stanziati per metterli in sicurezza sotto il profilo sanitario.

In base all’andamento epidemiologico, anche, le Regioni potranno decidere se aprire prima o più tardi i centri estivi che rappresenteranno per tantissimi bambini un ritorno alla normalità dopo tante settimane di tutti chiusi in casa e di passeggiate nei parchi centellinate.

Zaia brucerà tutti

Il governatore Luca Zaia ha intenzione di farli partire già dal primo di giugno e lo stesso intende fare il collega di partito Massimiliano Fedriga presidente della Regione Friuli Venezia Giulia.

Per ora, però varranno le regole date dal Dpcm perché le Regioni non ne hanno emanate di proprie, ma nel momento in cui lo faranno, potranno estendere con ordinanze regionali le regole di sicurezza nazionali.

Tema:
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook