16:24 01 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)
0 60
Seguici su

I sindacati di categoria hanno segnalato il raggiungimento di un accordo con la Regione per lo stanziamento di nuove risorse economiche al personale medico e sanitario impegnato a fronteggiare il coronavirus.

Secondo i sindacati di categoria, nella giornata di oggi è stato raggiunto un accordo con la Regione che riconosce un premio economico alle migliaia di lavoratori della sanità regionale impegnati ad affrontare l'epidemia di Covid-19.

"Nella giornata di oggi abbiamo raccolto i frutti di un lavoro sul quale ci siamo spesi molto con l’obiettivo di riconoscere un premio economico straordinario alle migliaia di lavoratori della sanità veneta che in questi mesi sono stati in prima linea nel contrasto all'emergenza Covid-19", si legge nel comunicato dei segretari generali di Fp Cgil, Cisl Fp e Uil, raggianti per il risultato ottenuto e il modo con cui hanno portato a casa l'obiettivo.

"Un lavoro unitario, di squadra, che ci ha consentito di agire sia sul livello nazionale per emendare alcune parti del decreto legge originario rendendo possibile alle regioni l’utilizzo di risorse per premiare i lavoratori, sia a livello regionale nel rivendicare le risorse aggiuntive e nel proporre un accordo per la loro distribuzione", prosegue il comunicato.

I lavoratori in lotta contro il coronavirus vedranno nelle mensilità di giugno e luglio un premio di 1.200 euro, al quale si aggiungono indennità economiche contrattualmente previste, che consentiranno di remunerare l'impegno che i lavoratori hanno avuto in questa fase.

Inoltre nel comunicato si nota che la remunerazione extra ottenuta come premio sarà uguale per tutti i profili di lavoratori del settore medico-sanitario, dal momento che le risorse stanziate da Stato e Regione sono state messe per remunerare l’impegno profuso da parte di tutto il personale coinvolto ad affrontare il Covid-19.

Oggi il governatore veneto Luca Zaia aveva annunciato la riapertura di "tutto" nella regione, comprese palestre e mercati rionali, sfruttando l'accordo tra Regioni e Governo che conferisce autonomia ai presidenti delle amministrazioni locali per la gestione della Fase 2. 

Tema:
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)
Tags:
Lavoro, Società, Coronavirus, Italia, Veneto
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook