03:12 31 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
106
Seguici su

A Prato rinviato il processo alla 32 enne che aveva avuto una relazione con un minore a cui impartiva lezioni di inglese. Per lei la Procura ha chiesto 7 anni di carcere.

Aveva avuto una relazione con lo studente a cui impartiva lezioni di inglese e dalla relazione ne era nato un figlio. Ora per la donna è stata richiesta una pena detentiva di 7 anni dalla Procura di Prato dove il fatto è avvenuto due anni fa.

La donna di 32 anni, sposata e con un figlio, aveva anche minacciato il ragazzo che voleva troncare la relazione e per questo i magistrati dell’accusa hanno richiesto per lei una pena così alta che contempla anche la violenza sessuale per induzione su minore.

Per il marito della donna sono stati chiesti 2 anni di carcere perché si sarebbe assunto la paternità del bambino di sua moglie pur sapendo che non era il suo.

La sentenza, inizialmente prevista per il 23 di marzo, è slittata a data da destinarsi perché il nuovo coronavirus ha sconvolto le date di tutti i processi.

Il fatto

La donna, una operatrice socio-sanitaria, si era invaghita del ragazzo di 13 anni a cui dava ripetizioni di inglese e con lui aveva avuto vari rapporti.

Lei ha sempre sostenuto di essere innamorata e che voleva lasciare il marito per lui, con cui avrebbe voluto fare altri figli.

Correlati:

Neymar accusato di violenza sessuale
Comune finlandese vuole fermare le violenze sessuali con una “Macarena dello stupro” - Video
Nove religiosi accusati di violenza sessuale di gruppo su minori
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook