04:49 02 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
102
Seguici su

La polizia ha fermato 5 ragazzi giovanissimi che tentavano di immortalare un selfie estremo scavalcando la rete posta a ridosso dei binari ferroviari, dove i treni transitano a tutta velocità.

Le autorità hanno segnalato i giovani alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minori di Ancona.

Sembra essere recentemente esplosa tra i giovani ed i giovanissimi la moda di effettuare selfie estremi sui binari aspettando l'arrivo del treno. A San Benedetto del Tronto la Polizia ferroviaria ha fermato 5 ragazzi impegnati nel tentativo di scavalcare la rete per raggiungere i binari ferroviari.

La vicenda è iniziata qualche giorno fa quando gli agenti della Polfer ed il Comune sono venuti in possesso di un filmato in cui due ragazzine, riprese da lontano, si erano posizionate sui binari e aspettavano l'arrivo del convoglio per poi spostarsi dai binari. La polizia ferroviaria ha poi scoperto che le ragazzine erano riuscite a raggiungere i binari attraverso una rete a maglie larghe.

Venerdì due investigatori della Polfer di San Benedetto si sono appostati in quella zona ed hanno sorpreso i 5 giovanissimi mentre tentavano di scavalcare la recinzione. I ragazzi, tutti sui 14 anni, sono stati condotti in caserma dove sono stati sanzionati e poi affidati ai genitori su disposizioni della Procura dei Minori di Ancona.

"Mi sento in dovere di rinvolgere un sentito ringraziamento alla polizia ferroviaria e al Questore di Ascoli Piceno per aver concluso con rapidità l’operazione che ha stroncato il pericolosissimo passatempo di alcuni preadolescenti che avevano deciso di sfidare la sorte sui binari ferroviari. La segnalazione pervenuta anche al Comune, è stata presa nella massima considerazione ed in poco tempo il personale della polfer è riuscito non solo ad identificare i giovani, ma anche ad individuare il punto da dove accedevano al rilevato ferroviario. E’ un episodio inedito nel nostro territorio che però deve indurci a mantenere alta la guardia" ha commentato il sindaco di San Benedetto Pasqualino Piunti sulla vicenda.

Il progetto Train to be cool

La Polizia ferroviaria, in collaborazione col ministero dell'Interno ed il ministero dell'Istruzione ha promosso il progetto "Train to be cool", volto proprio a tentare di limitare i comportamenti scorretti o in questo caso pericolosi dei giovani, che minano la sicurezza del trasporto ferroviario. In Emilia Romagna sono stati numerosi gli incontri nelle scuole del territorio con gli agenti della Polfer impegnati a trasmettere agli studenti l'educazione alla legalità.

Un fatto simile è successo a Bologna nei mesi scorsi, dove erano stati immortalati dalla videosorveglianza quattro ragazzini in piedi sui binari della ferrovia, mentre aspettavano l'arrivo del treno.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook