03:53 31 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)
2922
Seguici su

Dopo continui rinvii e accese discussioni all'interno della maggioranza è stato approvato il Decreto Rilancio. Da Palazzo Chigi interviene in conferenza stampa il premier Conte per spiegare le misure in esso contenute.

Il Decreto Rilancio contiene misure da 55 miliardi € a sostegno di autonomi, lavoratori e imprese colpiti dagli effetti dell'epidemia di Covid-19.

"Ci sono commercianti che rischiano di chiudere, imprenditori nell'incertezza: il vostro grido di allarme non ci è sfuggito, per questo ci siamo impegnati al massimo facendoci carico di questa sofferenza, ce l'abbiamo messa tutta", ha dichiarato il premier Conte all'inizio del suo intervento.

Il premier Conte auspica che il Dl possa essere migliorato in Parlamento.

"La parola passerà al Parlamento e spero che le forze di maggioranza e di opposizione possano migliorarlo".

Relativamente alle imprese il presidente del Consiglio annuncia "misure cospicue" e un taglio fiscale da 4 miliardi € per le aziende con fatturato annuo fino a 250 milioni €, ricordando allo stesso tempo gli aiuti a fondo perduto, gli sgravi fiscali.

"Orientiamo l'economia ad una pronta ripartenza".

Nel Decreto Rilancio è previsto inoltre il sostegno economico agli autonomi, la categoria più colpita dal lockdown. Conte ha sottolineato come beneficiari dell'assistenza siano soprattutto "chi non ha ricevuto nulla", aggiungendo che "dobbiamo fare in modo che arrivino in maniera rapida, semplice e veloce." 600 euro è l'importo che verrà erogato agli autonomi e professionisti iscritti alle gestioni separate Inps. 

25.6 miliardi solo per i lavoratori. Ha notato che "siamo al corrente dei problemi nell'erogazione della cassa integrazione in deroga che per essere richiesta è un processo lungo e farraginoso. Grazie alle regioni ed al loro supporto abbiamo lavorato per snellire la procedura". Ci sono  anche "15-16 miliardi alle imprese, che verranno erogati in varie forme dalle più piccole fino alla possibilità di capitalizzare le più grandi".

Secondo Conte, il bonus baby sitter sarà prorogato. Il bonus potrà essere usato anche per pagare centro estivi. Il bonus baby sitter verrà anche raddoppiato per la gente che ancora non ne ha beneficiato.

In base al Dl Rilancio, "la prima rata Imu per gli alberghi e gli stabilimenti balneari sarà abolita", ha fatto sapere il premier. Alle famiglie con Isee sotto ai 40mila euro "sarà erogato un bonus vacanze pari a 500 euro". Ristoranti e bar potranno occupare suolo pubblico senza pagare l'imposta Tosap.

Conte ha annunciato inoltre che "per la sanità c'è un intervento cospicuo, pari a 2 miliardi e 250 milioni".

Dopo il premier ha preso la parola il ministro dell'Economia e Finanze Roberto Gualtieri, che ha sottolineato l'imponenza delle misure messe in campo per rimettere in piedi l'economia.

"E' stato un lavoro intenso ma oggi abbiamo approvato un decreto significativo, direi imponente, sia per le risorse che mette in campo sia per gli indirizzi molto forti con cui sosteniamo famiglie, imprese, sistema sanitario. Gettiamo le basi per la ripartenza e la ripresa dell'economia, lo facciamo stanziando risorse molto consistenti".

Dopo Gualtieri ha preso la parola il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, che ha posto l'accento sulle misure a sostegno delle imprese che hanno perso la capacità di fatturare per le conseguenze dell'epidemia di coronavirus.

"Indennizzi da 2mila euro a fino a oltre 40mila euro per le imprese che hanno perso la capacità di fatturare".

Poi è intervenuta la ministra dell'Agricoltura Teresa Bellanova, che ha evidenziato 1 miliardo e 150 milioni di euro di fondi a sostegno della filiera agricola.

Infine il ministro della Salute Roberto Speranza ha messo l'enfasi sulle "molte risorse" allocate agli ospedali alla luce della possibile seconda ondata di Covid-19 prevista da alcuni scienziati nel prossimo autunno.

"Sono molto soddisfatto dello sforzo compiuto dal governo per il Servizio sanitario nazionale, si tratta di uno stanziamento di 3 miliardi e 250 milioni", ha affermato il ministro Speranza.

Il ministro della Salute ha notato che la grandezza della somma stanziata per la sanità con un confronto.

"È una cifra molto più alta di quella che usualmente lo Stato investiva in un intero anno sul Servizio sanitario nazionale, ci volevano 2, 3 anni per una cifra di questo tipo, invece in un colpo solo abbiamo cifre molto importanti".

Ricordiamo che dal 18 maggio la Fase 2 prevederà una nuova ondata di allentamenti, con la riapertura di bar e ristoranti e negozi nel contesto di un maggior potere decisionale delle Regioni.

Tema:
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)
Tags:
Società, Coronavirus, Economia, Giuseppe Conte, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook