03:22 31 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
0 53
Seguici su

Francesco Lomasto, partenopeo, ex campione italiano del pugilato, aveva avviato una carriera come estorsore a Roma, ma è stato arrestato dai Carabinieri in flagranza di reato.

Francesco Lomasto gli appassionati di box lo ricorderanno per aver vinto il campionato italiano nella categoria Super Leggeri, ma il 30enne partenopeo di origini e residente a Roma nella vita non ci andava alla leggera. I carabinieri del quartiere Eur lo hanno arrestato con l’accusa di estorsione ai danni di un imprenditore che aveva ricevuto un prestito da 250mila euro.

I carabinieri lo hanno colto in flagranza di reato mentre ritirava dalle mani dell’imprenditore estorto due orologi il cui valore è stato stimato dagli inquirenti in 33mila euro.

Lomasto estorceva dietro la pressione psicologica e la minaccia di ripercussioni fisiche se la vittima non avesse pagato, faceva quindi valere la sua pregressa carriera come pugile per intimidire i malcapitati imprenditori caduti vittima dell’estorsione.

Come si è giunti al suo arresto

All’ex pugile i carabinieri sono giunti partendo dall’arresto di altri due estorsori lo scorso mese di febbraio, ambedue colti sul fatto mentre estorcevano ai danni del proprietario di una palestra di Roma.

Adesso l’ex pugile e campione italiano dei Super leggeri è agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico.

Correlati:

Coronavirus, in Sardegna i carabinieri consegnano tablet e pc agli studenti sprovvisti - Video
Attentato stazione Carabinieri, arrestato il responsabile
Carabinieri Forestali in Campania sequestrano 20 tonnellate di pellet contaminato
Uzbekistan, arrestato un uomo per estorsione: ha chiesto 7000 scatole di fiammiferi
Tags:
carabinieri, estorsione
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook