02:43 23 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
0 23
Seguici su

Sebastian Vettel dice addio alla scuderia Ferrari, il 2020 è l'ultimo anno a Maranello. Quanto accaduto negli ultimi mesi nella Formula 1 avrebbe influito sulle sue scelte.

Sebastian Vettel dice addio alla Ferrari. La scuderia di Maranello e il pilota di punta hanno deciso di “non prolungare il rapporto di collaborazione tecnico-sportiva oltre la sua naturale scadenza, prevista al termine della stagione sportiva 2020”, si legge nel comunicato ufficiale rilasciato poche ore fa.

Secondo il comunicato stampa non ci sono stati problemi specifici che hanno portato a questa decisione.

“Non c’è stato un motivo specifico che ha determinato questa decisione bensì la comune e amichevole constatazione che è arrivato il momento di proseguire il nostro cammino su strade diverse per inseguire i nostri rispettivi obiettivi”.

Il managing director della gestione sportiva e team principal Ferrari Mattia Binotto, scrive che “non è stato un passo facile da compiere, considerato il valore di Sebastian, come pilota e come persona”.

I risultati di Sebastian Vettel in Ferrari

Il team principal mette in evidenza i risultati di Vettel nei 5 anni di presenza nella scuderia Ferrari: 14 Gran Premi conquistati, maggior numero di punti iridati, tre volte sul podio del Campionato Piloti, ha contribuito a mantenere la squadra tra le prime tre della classifica Costruttori.

Vettel è il terzo pilota Ferrari per numero di vittorie.

Le parole di Sebastian Vettel

“In questo sport per riuscire ad ottenere il massimo bisogna essere in perfetta sintonia ed io e la squadra abbiamo realizzato che non esiste più una volontà comune di proseguire insieme oltre la fine di questo campionato”, scrive così Sebastian Vettel commentando la decisione definita comune di non rinnovare il contratto.

Vettel aggiunge anche che gli “aspetti economici” non hanno alcun ruolo perché dice: “non è il mio modo di ragionare quando si fanno certe scelte e non lo sarà mai”.

Riguardo a quanto sta accadendo nel mondo, che ha costretto la Formula 1 a fermarsi, anche su forte pressione dei maggiori piloti, Vettel ha aggiunto:

“Quello che è accaduto in questi ultimi mesi ha portato tanti di noi a fare delle riflessioni su quelle che sono davvero le priorità della vita: c’è bisogno di immaginazione e di avere un nuovo approccio a una situazione che è mutata. Io stesso mi prenderò il tempo necessario per riflettere su cosa sia realmente essenziale per il mio futuro”.

Forse che nel 2021 non lo vedremo correre? Quello che garantisce è che si impegnerà tutto il 2020 per garantire soddisfazioni ai fan Ferrari sparsi in tutto il mondo, che ringrazia per il loro affetto.

Il 5 luglio la Formula 1 riprenderà dal Gran Premio d'Austria, quella sarà la prima occasione per tornare a sperare in una ferrari prima sotto la bandiera a scacchi.

Correlati:

Individuata l'enigmatica Ferrari F40 del figlio di Saddam Hussein - Video
La Ferrari torna a vincere: Vettel primo al Gp di Malesia
Tags:
Sebastian Vettel, Ferrari
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook