22:27 02 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)
0 02
Seguici su

Il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie ha ribadito che questo scenario sarà possibile grazie alla "differenziazione territoriale".

Il ministro Francesco Boccia ha affermato ad Agorà su Rai3 che la riapertura di esercizi commerciali come bar e parrucchieri potrebbe verificarsi col placet del governo a partire dal 18 maggio, grazie alla "differenziazione territoriale", in base a cui le Regioni godranno di maggiore autonomia decisionale sulla Fase 2 e saranno più chiare le responsabilità e i doveri di ciascuno.

"Io spero che con la differenziazione territoriale possano riaprire ovunque e poi sarà responsabilità delle singole Regioni avere il quadro dei dati a cui facevo riferimento prima. Se i contagi andranno giù potranno riaprire anche altre cose," ha dichiarato aggiungendo che "se i contagi saliranno su dovranno restringere."

Il concetto di differenziazione territoriale era stato esplicitato ieri dal ministro Boccia sullo sfondo del confronto tra governo centrale e Regioni, quest'ultime desiderose di ottenere deleghe e maggior poter decisionale nella gestione della Fase 2, relativamente alla riapertura degli esercizi commerciali ancora chiusi.

Intanto questo pomeriggio il dl Rilancio attende il via libera definitivo, con misure a sostegno di consumatori, lavoratori e imprese nell'ambito della crisi provocata dall'epidemia di Covid-19.

Tema:
Coronavirus in Italia: prosegue la fase 2 (10-20 maggio) (105)
Tags:
Società, Economia, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook