17:42 08 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
2213
Seguici su

Di Maio chiede rispetto per la storia di Silvia Romano, la cooperante rapita in Kenya e ritrovata in Somalia che si è convertita all'ISlam. Salvini avrebbe mantenuto un profilo più basso, dice.

Il ministro degli Esteri Di Maio chiede rispetto per Silvia Romano, la cooperante italiana rapita in Kenya e ritrovata in Somalia alle porte della capitale Mogadiscio.

“Silvia è una giovane ragazza che ha vissuto 18 mesi da prigioniera. Prima in Kenya. Poi in Somalia. A soli 23 anni. Grazie all’impegno di donne e uomini dello Stato oggi è nuovamente in Italia, tra le braccia della sua famiglia. E questa è l’unica cosa che conta. Quell’abbraccio intenso, infinito, vero, emozionante di Silvia con il padre, la madre e la sorella ha commosso tutti. Silvia è viva, sta bene. Adesso, per favore, un po’ di rispetto”, così si esprime via Facebook Di Maio.

Una risposta ampia alle numerose critiche giunte da più parti sul suo caso. In particolare ha colpito non poco la sua conversione alla fede islamica, che ha portato Vittorio Sgarbi a pronunciarsi pesantemente contro la cooperante chiedendone addirittura l’arresto per concorso con i terroristi suoi rapitori.

Questa mattina anche Salvini è intervenuto nuovamente sul caso dopo che domenica, da Lucia Annunziata, aveva detto “bentornata Silvia”.

Le parole di Salvini: un profilo più basso

“Quando si libera dopo 18 mesi di prigionia una ragazza di 24 anni, è il momento della festa. Certo qualche domanda vorrebbe una risposta”.

Salvini ricorda che in Kenya i diritti delle donne valgono poco, che la poligamia vige per legge e che i soldi di riscatto sono andati ad una associazione terroristica, Al-Shabab, che compie atti terroristici con autobombe.

“Salvare una vita è fondamentale. Ma se mi chiede – dice ai radiocronisti di RTL 102.5 – come mi sarei comportato al Governo, avrei tenuto al ritorno un atteggiamento più sobrio. Di profilo più basso”, prosegue Salvini che poi aggiunge.

“Perché mettetevi nei panni di quei terroristi islamici maledetti. Che hanno rapito questa splendida ragazza, e: l’hanno vista scendere col velo islamico, ha detto sono stata trattata bene, ho studiato l’arabo, ho letto il corano, mi sono convertita, in più han preso dei soldi. Io penso che un ritorno più sobrio, più riservato, avrebbe evitato pubblicità gratuita a livello mondiale a questi infami, che nel nome della loro religione hanno ammazzato centinaia di persone”, così Salvini leader della Lega.

Silvia Romano è atterrata ieri all'aeroporto di Ciampino, dove l'hanno aspettata il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. La ragazza poi ha rivelato di esser convertita alla fede islamica, è stata una sua libera scelta, ha detto agli agenti segreti italiani.

In precedenza Conte ha annunciato la liberazione di Silvia su Twitter. "Silvia Romano è stata liberata! Ringrazio le donne e gli uomini dei servizi di intelligence esterna. Silvia, ti aspettiamo in Italia!", ha scritto Conte. 

 

Correlati:

Salvini ipotizza il pagamento di un riscatto per Silvia Romano
Silvia Romano si è convertita all’Islam, per sua volontà
Vittorio Sgarbi su Silvia Romano: ‘Va arrestata per concorso in associazione terroristica’
Tags:
Matteo Salvini, Luigi Di Maio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook