22:43 04 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
346
Seguici su

Nella capitale è stata registrata una una forte scossa di magnitudo compresa tra 3,3 a 5,03, rilevata a una profondità di 10,5 chilometri con un epicentro a Fonte Nuova, a nord-est della capitale.

A Roma, colpita negli stessi minuti anche da una tempesta, si è sentita una forte scossa, preceduta da un boato. Molte le chiamate ai servizi di emergenza da parte dei cittadini che si sono svegliati di soprassalto, mentre i social network sono stati inondati di messaggi e post riguardo la scossa. Le zone dove la scossa è stata avvertito in maniera più forte sono quelle nella zona nord-est più vicina all'epicentro, a Tivoli e Guidonia. Alcune persone sono scese in strada.

​L'area interessata dall'evento di questa mattina non ha mostrato una significativa sismicità negli ultimi anni. Quando si osservano i terremoti dal 1985 ad oggi, si può vedere che ci sono pochissimi eventi di bassa magnitudine, mentre se è diretto verso est, verso i comuni di Guidonia e Tivoli, la sismicità è più frequente.

Pierfrancesco De Milito, capo dell'ufficio della protezione civile della stampa ha dichiarato a RaiNews 24 che "non stiamo parlando di un forte terremoto, questa è una sismicità frequente nel nostro paese. Scosse come queste, di magnitudo 3.3, ne abbiamo registrate centinaia se non migliaia durante l'anno. La scossa avvertito a Roma ha svegliato molte persone ma non ha causato danni nei comuni di Fonte Nuova, Mentana e Monterotondo, che sono i comuni più vicini all'area dell'epicentro.

I Vigili del fuoco non hanno riportato nessun danno, né morti, né feriti. Tanta paura, perché il terremoto, sebbene breve, è stato forte. Secondo i dati aggiornati dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), il terremoto ha avuto un epicentro 5 km a sud-ovest di Fonte Nuova e 11 km a nord-est della capitale.

Correlati:

Terremoto magnitudo 6,9 colpisce l'Indonesia
Terremoto magnitudo 6.6 registrato a Cuba
Terremoto di magnitudo 6.0 a Creta
Tags:
terremoto, Roma
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook