16:07 01 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
2120
Seguici su

La truffa è costata all'erario complessivamente 90.000 euro ed è stata portata alla luce in seguito ad un'indagine durata tre mesi.

I militari dell'Arma dei Carabinieri di Africo Nuovo hanno fatto scattare alla Procura di Locri dei deferimenti in stato di libertà per 30 persone, accusate di aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza senza essere in possesso dei requisiti necessari.

Le indagini, condotte a partire dal gennaio 2020, hanno permesso grazie ad un'attenta attività di monitoraggio di portare alla luce danni all'erario per complessivi 90.000 euro.

Gli indagati, riferisce il Corriere della Calabria, nel tentativo di indurre in errore l'Inps, hanno attestato falsamente o omesso dei dati relativi alla situazione patrimoniale o anagrafica propria o di altri membri del loro nucleo familiare.

Tra i denunciati anche un soggetto che non ha dichiarato, entro il termine dei 30 giorni previsti dalla legislazione, di essere sottoposto a misura cautelare e un altro che non ha comunicato di essere stato assunto da un'azienda della zona in qualità di bracciante agricolo.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook