23:55 02 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
Emergenza coronavirus: situazione in Italia (21 aprile - 2 maggio) (148)
0 01
Seguici su

L’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino ha messo a punto un piano per poter riprendere il via del trasporto aereo nella Fase 2 che sarà avviata il 4 maggio.

Tra le misure previste da Gesap, la società che ha in gestione l'aeroporto di Palermo, nel piano di riapertura della struttura, ci saranno percorsi obbligatori per i passeggeri in arrivo e in partenza, sanificazioni e dispositivi di protezione individuale per i dipendenti.

"Nel giro di pochi giorni, in vista della ripresa dei voli metteremo a punto tutti gli accorgimenti necessari per accogliere un flusso maggiore di passeggeri e contenere al meglio il rischio da Covid-19. In queste ore, diverse compagnie ci stanno contattando per programmare la ripartenza. Alle misure di contenimento già in atto, aggiungiamo così ulteriori filtri e accorgimenti per distanziare i passeggeri e agevolare i controlli sanitari" ha detto Giovanni Scalia, Amministratore delegato di Gesap.

"Inoltre, al tavolo nazionale con Assaeroporti si lavora sull’applicazione dei protocolli sanitari per il contenimento della diffusione del virus nelle fasi di check-in, imbarchi e controllo passaporti; screening sanitari per i passeggeri, misure sostenibili di distanziamento sociale nel rispetto anche delle regole europee", ha concluso Scalia.

Misure per la riapertura dell'Aeroporto di Palermo

La società Gesap ha disposto un massiccio ricorso delle operazioni di pulizia e disinfezione, con una frequenza maggiore di intervento nelle aree del terminal e in quelle dedicate al personale.

E' stata programmata la creazione di percorsi obbligatori per i passeggeri in arrivo e in partenza con l'ausilio di segnaletica, sanificazioni, strumenti di protezione individuale e test sierologici per il personale aeroportuale, termoscanner e annunci sonori comunicheranno le regole sul distanziamento sociale.

Saranno inoltre installate barriere fisiche per limitare e controllare, con l’ausilio di strumenti elettronici, il numero massimo di passeggeri negli spazi condivisi come gate e negozi, al fine di prevenire il sovraffollamento.

Cambiamenti nel settore trasporti

Con l'avvicinarsi della Fase 2, numerose sono le precauzioni da dover prendere a livello nazionale e il trasporto pubblico è uno dei più delicati temi. Molte sono le aziende che si stanno adoperando per fornire misure di sicurezza valide per permettere la ripartenza del trasporto aereo.

Tra queste, l'azienda manifatturiera italiana Aviointeriors ha proposto due progetti di modidica della disposizione dei posti negli aeromobili per garantire il necessario distanziamento tra i passeggeri.

Tema:
Emergenza coronavirus: situazione in Italia (21 aprile - 2 maggio) (148)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook