00:22 28 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
Emergenza coronavirus: situazione in Italia (21 aprile - 2 maggio) (148)
231
Seguici su

Uno studio appena pubblicato dall'Inps mostrerebbe che dove c'è una maggiore attività lavorativa legata ai lavori essenziali si verifica una maggiore diffusione del virus.

Uno studio appena pubblicato dalla Direzione centrale studi e ricerche dell’Inps aggiunge la sua analisi alla Fase 2 della riapertura che avverrà a partire dal 4 di maggio.

Secondo lo studio dell’Inps dimostrerebbe come “i contagiati da COVID-19 siano aumentati in misura maggiore, dopo le misure di lockdown decise dal governo, nelle province con più rapporti di lavoro nei settori essenziali”.

Nelle province dove c’è più lavoro nei settori essenziali, quindi, il virus circola di più perché ci sono più persone in movimento, questa la sintesi dello studio dell’Inps e che in modo indiretto suggerisce “che le misure di lockdown hanno limitato la diffusione del contagio, e questo effetto di contenimento è minore nelle province dove le limitazioni erano meno stringenti a causa della maggiore quota di rapporti di lavoro essenziali.”

Lo studio si basa sui dati raccolti dalla Protezione civile sulla dinamica dei contagiati Covid-19 dal 24 febbraio al 21 aprile, con l’aggiunta dei dati amministrativi di fonte Inps, “relativi alla quota dei rapporti di lavoro nei settori considerati essenziali dai due provvedimenti restrittivi del marzo 2020”, spiega l’ente previdenziale.

“Dall’analisi emerge che, se nel primo periodo la curva del contagio cresce nello stesso modo fra le province, dal 22 marzo, quando è stato emanato il provvedimento più restrittivo di lockdown, il contagio cresce di più nelle province con più rapporti di lavoro nei settori essenziali rispetto a quelle dove tali settori sono meno rappresentati.”

Dove c’è maggiore presenza di lavori appartenenti ai settori essenziali, conclude lo studio, si verificano in media 10 contagi in più al giorno, con un impatto sul numero dei contagi totale giornaliero del 25% della media.

Tema:
Emergenza coronavirus: situazione in Italia (21 aprile - 2 maggio) (148)

Correlati:

Salvini contro i vertici Inps: 'Possibile che non si dimetta mai nessuno?'
Indennità 600 euro, Inps ha erogato 3,1 milioni di indennizzi
Covid-19, Inps: quasi 7 milioni i lavoratori beneficiari di cassa integrazione
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook