05:04 02 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
Emergenza coronavirus: situazione in Italia (21 aprile - 2 maggio) (148)
0 12
Seguici su

Seqeustrata una fabbrica abusiva di mascherine nel napoletano e sequestrate 11mila mascherine non a norma pronte per la commercializzazione.

I carabinieri della stazione dei comuni di San Vitaliano e di Marigliano in provincia di Napoli, hanno chiuso una fabbrica abusiva di mascherine sprovviste di marchio CEE e di ogni autorizzazione. L’imprenditrice, una donna di 44 anni di Scisciano (Napoli), è stata denunciata per frode in commercio e contraffazione.

Secondo il nucleo NAS dei Carabinieri le mascherine erano potenzialmente pericolose per la salute delle persone, perché non solo sprovviste delle autorizzazioni ma perché non testate dagli enti di certificazione indicati dal Ministero della Salute.

Le mascherine venivano realizzate con semplice stoffa e ben 11mila erano già pronte per essere immesse sul mercato nazionale.

I carabinieri hanno posto sotto sequestro anche i locali e le attrezzature utilizzate per la produzione delle mascherine non a norma.

Alcuni giorni la Protezione civile ha autorizzato le farmacie a vendere mascherine e presto verranno fissati i prezzi come richiesto da Federfarma. Le farmacie diventano quindi un canale controllato e sicuro per la vendita e l'acquisto delle mascherine.

Video

Tema:
Emergenza coronavirus: situazione in Italia (21 aprile - 2 maggio) (148)

Correlati:

Arcuri: "40,3 milioni di mascherine nei magazzini delle Regioni"
Coronavirus, appello Federfarma sulle mascherine: "O accordo sul prezzo o stop alla vendita"
L'amore vince sul coronavirus: a Foggia coppia si sposa in mascherina
Tags:
carabinieri, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook