16:35 01 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
Emergenza Coronavirus - Aiuti russi in Italia (83)
1110
Seguici su

I militari specializzati russi, insieme alle unità militari di difesa chimico, batteriologica, nucleare italiane, hanno disinfettato le case di riposo per anziani di altri tre comuni in provincia di Brescia, ha riferito il Ministero della Difesa russo.

"Esperti militari russi, insieme al personale militare dell'unità di difesa NCB delle forze armate italiane, hanno disinfettato gli interni e le strade adiacenti di altre tre istituzioni mediche nella provincia di Brescia”, afferma la nota.

La disinfezione è stata effettuata nelle case di riposo nelle città di Quinzano D'oglio, Pontevico e Pralboino, in provincia di Brescia.

Il dottor Ugo Ghelardi, capo medico di una delle case di riposo, ha espresso gratitudine agli specialisti russi affermando che l’aiuto è di grande utilità.

“Vi sono grato per l'assistenza fornita e sono sicuro che il lavoro di disinfezione in corso ridurrà il rischio di diffusione dell'infezione del coronavirus. A nome mio, desidero esprimere gratitudine a tutto il popolo russo per l’aiuto all’Italia", ha detto.

In totale, gli epidemiologi militari e specialisti nella difesa chimica, batteriologica e nucleare della Federazione russa, insieme ai militari italiani, hanno effettuato una completa disinfezione delle pensioni per anziani in oltre 71 insediamenti della Lombardia. 79 edifici e strutture sono stati processati, oltre 600 mila metri quadrati di interni e oltre 110 mila metri quadrati di strade asfaltate sono state disinfettate.

Gli esperti militari russi si trovano in Italia su esplicita richiesta del presidente del Consiglio Giuseppe Conte per fornire assistenza e supporto nel liquidare le conseguenze dell'epidemia di COVID-19. Le autorità italiane hanno deciso di sfruttare l'assistenza russa in Lombardia, la regione con più casi di infezione da coronavirus nel Paese.

Tema:
Emergenza Coronavirus - Aiuti russi in Italia (83)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook