17:45 08 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
0 52
Seguici su

La banda dei nonni assaltava i bancomat di Torino con l'uso di jammer ed esplosivo fabbricato con l'aiuto di un esperto. Attribuiti a loro anche furti di auto.

Tre pregiudicati, dei quali due ultrasessantenni, si sono meritati il titolo della ‘banda dei nonni’ assaltando i bancomat di Torino e provincia con metodi altamente tecnologici quali l’uso di jammer per disturbare le frequenze.

Tutti e tre erano già in carcere per altri reati, ma ora i Carabinieri a conclusione delle indagini hanno loro attribuito almeno cinque assalti agli ATM, non tutti andati a buon fine, tra le province di Torino e di Cuneo ai danni di Poste Italiane e di istituti di credito operati nel 2019. A loro sarebbero riconducibili anche i furti di nove automobili, a cui sostituivano le targhe per poi effettuare i furti.

I tre utilizzavano esplosivo fabbricato con le indicazioni fornite da un'atra persona, 64enne dipendente di una armeria di Villar Focchiardo residente a Sant’Antonino di Susa.

Correlati:

Alitalia usata come bancomat da manager e da Etihad: l’inchiesta per bancarotta
Coronavirus, in Sardegna i carabinieri consegnano tablet e pc agli studenti sprovvisti - Video
Salta nuda sul cofano dell'auto dei carabinieri e poi aggredisce i sanitari - Video
Tags:
carabinieri
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook