04:03 02 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
434
Seguici su

Ad Al-Jazeera Di Maio ha fatto il punto della situazione sulla pandemia di Covid-19 in Italia, chiedendo alle istituzioni internazionali di chiarire l'origine del virus.

In un'intervento all'emittente in lingua araba Al-Jazeera, il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio ha chiesto all'Organizzazione Mondiale della Sanità di fugare ogni dubbio circa l'origine del Covid-19:

"L'Italia in questa crisi ha sempre garantito la massima trasparenza. E la stessa trasparenza la esigiamo da tutti i Paesi. Abbiamo chiesto all'Oms, all'Onu di fare la massima chiarezza sull'origine di questo virus", sono state le sue parole.

Il ministro pentastellato ha rivendicato i risultati ottenuti dal governo nella lotta all'epidemi e ha elogiato il lavoro di medici e operatori socio-sanitari, sottolineando come nella giornata odierna in Italia diminuisca "per la prima volta il numero complessivo dei malati".

Di Maio ha tuttavia richiamato il Paese a fare attenzione e a concentrare la propria attenzione "alla fase due e alla ripresa":

"Possiamo riavviare una parte della nostra economia, delle nostre aziende, delle nostre imprese ma dobbiamo farlo con molta attenzione perché il nostro obiettivo è garantire la vita, la salute dei nostri concittadini e non possiamo correre il rischio di riaprire troppo in fretta per poi ritornare in lockdown", ha chiarito Di Maio.

Ritorno alla normalità quando ci sarà la cura

Di Maio ha poi ribadito ancora una volta che il vero ritorno alla normalità non sarà possibile "finché non scopriremo una cura" e ha esortato la comunità internazionale ad unire le forze nella ricerca:

"Stiamo lavorando ad un'alleanza internazionale per la cura del coronavirus in modo tale da poter uscire il prima possibile da questo stato di cose", ha concluso Di Maio.
Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook