08:44 26 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
147
Seguici su

Pubblicati dalla Protezione Civile gli ultimi dati aggiornati sulla diffusione del Coronavirus.

Il numero complessivo dei casi di COVID-19 in Italia dall'inizio dell'epidemia ha raggiunto 181.228, dato comprensivo di contagiati, guariti e vittime.

Secondo quanto riferito al bollettino della Protezione Civile presieduto dal Capo di Dipartimento Angelo Borrelli, sono 454 i morti di Coronavirus nelle ultime 24 ore, numero stabile rispetto ai giorni precedenti. Dall’inizio dell’epidemia in Italia si registrano 181.228 contagiati, 24.114 deceduti e 48.877 guariti. Il numero di attuali casi positivi al Coronavirus è di 108.237, con nessun aumento dei casi bensì, per la prima volta dall'inizio dell'epidemia, una diminuzione di 20 unità rispetto al totale dei casi positivi di ieri che erano 108.257. Il numero dei guariti ha subito un aumento di 1.822 unità nella giornata di oggi.

Continua il trend che avevamo visto negli scorsi giorni riguardante la diminuzione della pressione delle strutture ospedaliere: 2537 sono le persone che si trovano in terapia intensiva, con una diminuzione di 60 unità rispetto a ieri, il numero più basso registrato in terapia intensiva dall'inizio della pandemia, 24.906 sono le persone positive ricoverate con sintomi, 127 in meno rispetto a ieri, mentre 80.758 (75% totale dei positivi) si trovano in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi.

Borrelli, in risposta ad una domanda, ha dichiarato a proposito dell'applicazione di 'contact tracing' Immuni che dovrebbe arrivare a maggio, che "la App serve e sarà assai utile per consentire di conoscere chi è positivo. Combinando la app, i tamponi e le misure di individuazione dei soggetti positivi pensiamo che si possa mettere in atto un'azione di contrasto ancora più efficace". 

Due nuovi bandi online, uno per reclutare un nuovo contingente di medici che andranno ad integrare la task force già presente nel territorio, ed un altro per 1500 operatori socio-sanitari che sono destinati in parte alle Rsa, alle residenze sanitarie per disabili e in parte agli istituti penitenziari. I due bandi scadranno mercoledì per quello degli operatori, e giovedì prossimo per quello dei medici. 

Il Capo di Dipartimento Borrelli ha ringraziato durante la conferenza i 60 sanitari arrivati a Fiumicino dall'Albania, team di personale destinato nelle Marche a supporto delle strutture sanitarie.

"La plasmaterapia, cioè il trasferimento passivo dell'immunità umorale dalla persona guarita alla persona malata è una pratica medica in atto da molti anni, quindi che abbia una propria efficacia lo sappiamo. Ora che abbia validità, sicurezza ed efficacia su questa malattia in particolare ancora non lo sappiamo. [...] Si tratta di un approccio potenzialmente efficace, non abbiamo ancora una risposta definitiva perché le sperimentazioni sono ancora in corso, Aifa le sta supervisionando e penso che a breve avremo più risposte", ha affermato il professor Luca Richeldi, primario di pneumologia del Policlinico Gemelli e membro del Comitato tecnico-scientifico, presente insieme a Borrelli.

Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook