09:58 21 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
51114
Seguici su

Secondo l'osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni italiane, la ripresa dell'Italia e il raggiungimento degli zero contagi arriverà in ordine sparso, profilando una fase 2 a fasi scaglionate che riguarderanno singolarmente ciascuna regione.

La fine dell’emergenza Covid-19 in Italia potrebbe avere tempistiche diverse nelle Regioni a seconda dei territori più o meno esposti all’epidemia, lo riferisce l'Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle regioni italiane in una nota stampa dove stima le presumibili date per il raggiungimento degli zero contagi sul territorio italiano.

"L’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle Regioni Italiane ha effettuato una analisi con l’obiettivo di individuare, non la data esatta, ma la data prima della quale è poco verosimile attendersi l’azzeramento dei nuovi contagi e si basa sui dati messi a disposizione quotidianamente dalla Protezione Civile dal 24 febbraio al 17 aprile" spiega nella nota il dottor Alessandro Solipaca, Direttore Scientifico dell’Osservatorio.

Secondo le proiezioni dell’Osservatorio, a uscire per prima dal contagio da Covid-19 sarebbero la Basilicata e l’Umbria, le quali il 17 aprile contavano rispettivamente solo 1 e 8 nuovi casi e che da domani potrebbero già raggiungere gli zero contagi, mentre le ultime ad uscirne sarebbero le regioni del Centro-Nord dove il virus si è diffuso prima. 

Le regioni che sarebbero in grado di uscire dal contagio entro il mese sono Umbria (21 aprile), Molise (26 aprile), Basilicata (21 aprile), Sardegna (29 aprile) e Sicilia (30 aprile), mentre dovrebbero aspettare fino a fine giugno Lombardia (28 giugno) e Marche (27 giugno). Le regioni restanti dovrebbero raggiungere lo zero dei contagi nel mese di maggio: 

  • Piemonte e Veneto 21 maggio,
  • Valle d'Aosta 13 maggio,
  • Bolzano-Bozen 26 maggio,
  • Trento 16 maggio,
  • Friuli Venezia Giulia 19 maggio,
  • Liguria 14 maggio,
  • Emilia-Romagna 29 maggio,
  • Toscana 30 maggio
  • Lazio 12 maggio,
  • Abruzzo e Puglia 07 maggio,
  • Campania 09 maggio,
  • Calabria 01 maggio.

Le proiezioni tengono conto dei provvedimenti di lockdown introdotti dai DPCM. Pertanto, eventuali misure di allentamento del lockdown, con riaperture delle attività e della circolazione di persone che dovessero intervenire a partire da oggi, renderebbero le proiezioni non più verosimili. Questi dati suggeriscono che il passaggio alla così detta fase 2 dovrebbe avvenire in maniera graduale e con tempi diversi da Regione a Regione.

In base agli ultimi aggiornamenti, il numero complessivo dei casi di COVID-19 in Italia è di 181.228 contagiati, 24.114 deceduti e 48.877 guariti. Nelle ultime 24 ore i morti sono stati 454. 

Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook