09:24 29 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
0 21
Seguici su

Una terapia intensiva dell'Ospedale Niguarda di Milano non serve più. Una bella notizia, perché significa che i malati Covid-19 diminuiscono. Ma non abbassiamo la guardia.

Il Grande Ospedale metropolitano Niguarda ha annunciato oggi di aver liberato la prima terapia intensiva Covid-19 sulle 5 allestite. In questo reparto di terapia intensiva non ci sono più pazienti ricoverati.

Un primo grande segnale di speranza e di vittoria contro il nuovo coronavirus, ma che non deve fare credere che tutto stia finendo.

Lo stesso ospedale, nel mostrare la videoclip di immagini con gli specialisti al lavoro mentre sanificano il reparto, scrivono chiaramente che:

“L’emergenza non è terminata e non possiamo assolutamente abbassare la guardia”.

Hanno ringraziato tutti gli specialisti che hanno lavorato nel reparto negli ultimi due mesi per affrontare l'emergenza: “E alla fine… la gioia di chi, negli ultimi 50 giorni, ha lavorato in questo reparto con tantissima dedizione, professionalità, responsabilità e sensibilità… grazie!”

Tutti 27 i posti letto in una delle 5 terapie intensive sono ora vuoti. Verranno sanificati e il riparto verrà riorganizzato per ripartire in futuro.

Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)

Correlati:

Putin: situazione coronavirus in Russia è completamente sotto controllo
Direttore Istituto di virologia di Wuhan spiega perché il coronavirus non può essere artificiale
Straordinari in sala operatoria al Niguarda: trapiantati 15 organi su 11 pazienti in 5 giorni
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook