05:00 02 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
115
Seguici su

Luigi Di Maio, ministro degli Esteri, sprona ancora una volta l'Unione Europea chiamata a prendere decisioni importanti il prossimo 23 aprile al Consiglio europeo.

Questo è il momento in cui “l’Unione Europea deve pensare a una ricostruzione. È il momento dell’unità, non della sfiducia”. Lo ha scritto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio presentando la sua intervista al quotidiano spagnolo El Correo.

E per quanto riguarda l’attività di recupero di materiali sanitari da altri Paesi, Di Maio conferma che l’attività di reperimento prosegue attraverso la “rete diplomatica”.

Il Paese ripartirà “non appena ci saranno le condizioni dal punto di vista sanitario”, stiamo lavorando e “studiando come far ripartire il nostro Paese”, scrive via Facebook il ministro cinquestelle.

Serve una risposta univoca dell’Unione Europea

“Oggi ci troviamo davanti a una pandemia globale e l’Ue deve riuscire a dare una risposta univoca, forte e adeguata. Dobbiamo avere bene in mente che questa volta non ci sono scorciatoie, nessuno può farcela da solo.”

L’infusione di coraggio all’Italia

Il messaggio del ministro Di Maio si conclude con un messaggio di incoraggiamento rivolto a tutti gli italiani:

“Sono certo che presto ci rialzeremo. Tutti insieme, come una grande nazione.”
Il 23 aprile si terrà una riunione del Consiglio Europe. In precedenza, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha detto che vi parteciperà con la consapevolezza che “il negoziato si annuncia molto difficile, ma resto fiducioso”.
Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)

Correlati:

Salvini sulla Libia: la tregua non è merito di Luigi Di Maio
Luigi Di Maio pronto a dimettersi prima delle regionali?
Visita a sorpresa di Luigi Di Maio a Tripoli: lavoriamo per rispetto embargo armi
Tags:
Luigi Di Maio, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook