17:49 08 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
2134
Seguici su

Secondo alcune fonti di governo, è una delle ipotesi su cui si stanno facendo riflessioni e valutazioni per quando verrà lanciata la cosiddetta "fase 2" con la ripresa graduale e in condizioni di sicurezza delle attività economiche e della vita sociale.

Una delle ipotesi su cui vertono le valutazioni e discussioni del governo per la "Fase 2", che dovrebbe partire a partire dal prossimo 4 maggio, riguarda la ripresa dello sport all'aperto, ovvero il via libera a corsette oltre i limiti dei 200 metri o dei dintorni di casa. Tuttavia non si tratta di una ripresa di questo tipo di attività senza vincoli, ma si pensa di limitarla nel tempo e soprattutto si dovrà svolgere da soli, nell'ottica di evitare l'aumento del rischio di contagio dal coronavirus.

"E' una idea, un ragionamento che si sta facendo", confermano fonti di governo citate dall'agenzia Adnkronos.

Una riflessione che va nella stessa direzione di quello che aveva detto qualche giorno fa il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri, espressosi a favore di una maggiore libertà di movimento per i cittadini.

Allo stesso tempo le fonti sottolineano che ogni decisione di alleggerimento delle misure draconiane anti-coronavirus dovrà essere all'insegna della responsabilità non prescindendo da rigidi controlli per il rispetto delle regole.

Se per il jogging si profila il semaforo verde, resta ancora in bilico la riapertura di giardinetti e parchi, affermano le fonti che invece bocciano le palestre, la cui riapertura viene considerata "senza senso".

Intanto oggi si è saputo di difficoltà per l'approvazione del "Decreto Aprile" da parte del governo, che cerca le coperture alle misure straordinarie e soluzioni a problemi urgenti senza precedenti, con l'opposizione, rappresentata dalla Lega, che si dice "sconcertata".

Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
Tags:
Società, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook