23:29 02 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
11411
Seguici su

La macchina era stata fermata dagli agenti della Polizia Stradale in un tratto della via Aurelia vicino Grosseto: a nulla erano servite le spiegazioni del conducente, che aveva ricevuto una multa da 533 euro per la violazione delle misure anti-coronavirus.

La vicenda era capitata nella giornata di ieri. Nell'auto fermata dagli agenti della Stradale con il padre e la bimba, che da poco aveva subito un intervento di trapianto di midollo osseo a seguito di una forma di leucemia, c'erano anche la mamma e l'altro figlio di 12 anni. Proprio la presenza di tutta la famiglia aveva indotto i poliziotti ad infliggere la pesante multa, ritenendo che solo un genitore avesse il diritto di accompagnare la propria figlia in ospedale, dove era stata fissata una visita di controllo dopo la delicata operazione.

L'uomo, in aggiunta in cassa integrazione a seguito del lockdown, aveva espresso la propria rabbia per la multa con un video su Facebook, definendo la situazione capitatagli "uno schifo".

"Ho cercato di spiegare la situazione alle forze di polizia: mia moglie è neopatentata, non si sente di guidare sino a Pisa, e la bambina è sempre andata in reparto con lei, si sente più sicura ad averla accanto quando fa i controlli. Quanto a mio figlio, ha 12 anni, è minorenne e non ci sentiamo di lasciarlo in casa da solo per tutte quelle ore", ha scritto lui. 

La spiegazione non è servita agli agenti per rivedere la decisione.

Dopo che la notizia si era diffusa tramite i social, con decine e centinaia di attestati di solidarietà alla famiglia, l'uomo ha comunicato con un post su Facebook l'annullamento della multa da parte della dirigente della Polizia Stradale della Toscana Cinzia Ricciardi.

In giornata il Viminale ha pubblicato su Twitter i dati relativi alla giornata di ieri sui controlli effettuati dalle forze dell'ordine per il rispetto delle misure anti-coronavirus. Emerge che 289.580 persone sono state controllate, di cui 8.129 sanzionate, 47 denunciate per false attestazioni e 28 denunciate per violazioni quarantena; invece su 101.359 esercizi/attività controllate, 202 hanno ricevuto multe, mentre 35 sono stati chiusi.

Tags:
Società, Polizia, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook