09:56 05 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
140
Seguici su

Le farmacie sono le uniche autorizzate dalla Protezione civile a scomporre i pacchi contenenti più mascherine per venderle singolarmente ai cittadini e fare fronte alle richieste.

Per fare fronte all’emergenza sanitaria e garantire la protezione della cittadinanza, nei giorni scorsi la Protezione civile ha emanato una ordinanza con cui autorizza le farmacie a vendere le mascherine anche singolarmente, anche dove le confezioni contengono più mascherine al loro interno.

La Protezione civile ha spiegato come vanno scomposte le confezioni contenenti più mascherine, per evitare che perdano la loro sterilità. L’ordinanza è stata emessa per garantire la “più ampia diffusione di tali dispositivi ai cittadini” ma anche per azzerare la speculazione.

L’ordinanza spiega infatti anche il prezzo massimo che ogni singola mascherina può raggiungere e le informazioni che il farmacista deve dare al cittadino.

La farmacia che vende la singola mascherina precedentemente inclusa in una confezione più grande, dovrà “prevedere un prezzo inferiore o pari all'importo previsto per la singola confezione diviso il numero dei DPI presenti nella medesima.” Le farmacie sono tenute a conservare le “informazioni circa la confezione integra”.

L'11 marzo l'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato l'epidemia di COVID-19 una pandemia. L'Italia è uno dei paesi più colpiti dal coronavirus, con oltre 172.000 casi confermati e oltre 22.000 vittime secondo gli ultimi dati diffusi dalla Protezione civile.

Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)

Correlati:

Koskova: "Il carico di mascherine per l'Italia è pronto a Sebastopoli"
Al momento nessun farmaco efficace al 100% contro il coronavirus
In Russia elaborato un nuovo farmaco contro il COVID-19
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook