10:23 13 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
561
Seguici su

In precedenza sono iniziate le discussioni per la ripresa delle attività economiche, con il governo che ha incaricato un gruppo di esperti per indicare le linee guida per la riapertura di cantieri, alcune aziende e successivamente bar e ristoranti.

La Campania cerca di frenare davanti alla corsa di Veneto e Lombardia per poter riaprire le attività produttive, con la Lombardia di Fontana che in precedenza ha anche proposto un piano per riaprire le attività il 4 maggio con misure precauzionali come mascherine, ingressi scaglionati al lavoro e distanziamento sociale. 

Fontana sostiene che ogni regione dovrebbe presentare un suo progetto per la riapertura come ha fatto la sua con il “4D”: dispositivi di sicurezza, diagnosi tramite test sierologici, digitale (telelavoro dove possibile) e distanziamento sociale.  

Luca Zaia, il governatore del Veneto, ritiene invece che esistano addirittura due linee di pensiero, una che vedrebbe una riapertura quando il “virus non ci sarà più e saremo tutti morti”, oppure “aprire e imparare a convivere con il virus” come altri paesi nel mondo.

L’opposizione della Campania

La Campania invece frena con De Luca che è stato molto chiaro: “se ci sono fughe in avanti non faremo entrare chi viene da lì”. Inoltre davanti all’impazienza di riaprire dei governatori del Nord ha aggiunto che “se dovessimo avere corse in avanti in Regioni dove c’è il contagio così forte, chiuderemo i nostri confini”, come riportato dal Corriere del Mezzogiorno. Infatti il governatore della regione Campania teme che l’apertura anticipata porterebbe a un nuovo picco di contagi con un ulteriore lockdown che ha detta sua farebbe “affondare l’Italia intera”.

Il progetto di riapertura presentato al governo

L'agenzia Ansa segnala che quattro comparti produttivi, tra cui cantieri, aziende di moda, automotive e mobilifici, dal momento che sono considerati dall'Inail a basso rischio di contagio da COVID-19, potrebbero riprendere le attività prima del previsto 4 maggio, forse 1 settimana prima, esattamente il 27 aprile.

Invece il 4 maggio potrebbero ottenere il via libera alla riapertura anche bar, ristoranti e parchi, anche se la loro attività sarà soggetta a vincoli e limitazioni ben precise nell'ottica di limitare il rischio di contagio da COVID-19, come ad esempio tavoli distanziati e utilizzo di protezioni individuali per i dipendenti e in particolare per i camerieri.

Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)

Correlati:

Medico britannico rivela 3 fattori di mortalità del coronavirus
"Sembra essere atterrati su un altro pianeta": astronauta della Nasa sul coronavirus
C’è la pandemia di coronavirus e la Svezia invia preservativi e kit per aborto in Africa
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook