02:07 26 Settembre 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
15133
Seguici su

La Regione Lazio obbligherà gli operatori sanitari a farsi il vaccino anti influenzale dalla prossima stagione influenzale. Obbligo esteso anche agli over 65, per accogliere l'esortazione dell'Oms.

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha firmato un’ordinanza in cui impone l’obbligo di vaccinazione antinfluenzale e anti pneumococcica a tutti gli operatori sanitari della Regione e a tutti i cittadini over 65 anni.

La vaccinazione sarà obbligatoria a partire dal 15 settembre prossimo in concomitanza con l’inizio della campagna di vaccinazione regionale.

Gli operatori sanitari che non si sottoporranno alla vaccinazione obbligatoria verranno considerati temporaneamente non idonei “allo svolgimento della mansione lavorativa”.

Mentre gli over 65 anni che sfuggiranno all’obbligo vaccinale non potranno fruire dei servizi offerti dai centri per anziani o altri luoghi di aggregazione che non possono garantire il distanziamento sociale.

Vaccino raccomandato ai bambini

La Regione Lazio raccomanda fortemente i genitori di bambini compresi tra i 6 mesi e i 6 anni di fare la vaccinazione antinfluenzale, coinvolgendo i pediatri di libera scelta.

Ridurre i fattori confondenti

La scelta della Regione Lazio va nella direzione consigliata dallo’OMS “per ridurre i fattori confondenti per il COVID-19 in presenza di sintomi analoghi”, ha detto Nicola Zingaretti.

Secondo l’assessore alla Salute Alessio D’Amato si tratta di “una grande operazione di tutela della salute pubblica”.

Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)

Correlati:

Presidio Columbus sarà nel Lazio lo Spallanzani 2 contro Covid-19
Coronavirus e calcio italiano, ognuno ha sua visione e interessi: parla portavoce della Lazio
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook