09:17 29 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)
0 0 0
Seguici su

Silvio Brusaferro, direttore dell’Istituto superiore di Sanità, ha dichiarato che ci sono progressivamente meno persone sintomatiche in Italia e che la curva epidemica è in fase decrescente.

Dal 1° febbraio in Italia sono stati registrati dai 6mila ai 7mila decessi nelle RSA (residenza sanitaria assistenziale, ovvero strutture di ricovero per persone non autosufficienti, in prevalenza anziani), ha sostenuto in una conferenza stampa Graziano Onder del Dipartimento di Malattie Cardiovascolari, endocrino-metaboliche e invecchiamento dell'Istituto Superiore di Sanità; le sue dichiarazioni sono state riportate da Askanews.

Questo numero di decessi corrisponde al 7% degli anziani residenti delle case di riposo su oltre 80.000. Secondo Onder, i sintomi sono stati individuati in oltre il 40% dei deceduti, ma "è difficile distinguere fra influenza e Covid-19".

Onder ha poi aggiunto che questa criticità non è peculiare della situazione italiana, ma "legata al fatto che i residenti in queste strutture spesso hanno una fragilità, una vulnerabilità che predispone agli effetti più negativi dell’infezione".

Lombardia, Fontana: nessun errore su RSA

Il governatore lombardo Attilio Fontana ha difeso al Tgr Lombardia la scelta della Regione di collocare i malati di COVID-19 nelle case di riposo, aggiungendo che "è stata presa dai tecnici".

"Abbiamo fatto una scelta, l'Ats doveva controllare le condizioni delle delibera, ossia l'isolamento in singoli reparti e dipendenti dedicati esclusivamente a quei pazienti, e, sulla base delle risultanze tecniche, abbiamo portato avanti il provvedimento", ha affermato, aggiungendo che anche col senno di poi avrebbe rifatto "certamente" questa scelta, che ha permesso di liberare "posti in ospedale" in un "periodo drammatico".

Inchiesta RSA, Fiamme Gialle in Regione Lombardia per acquisire carte su direttive

La Guardia di Finanza di Milano ha acquisito diversi documenti negli uffici della Regione Lombardia. Il blitz della GdF è legato ad un'inchiesta scaglionata in vari filoni, con al centro il Pio Albergo Trivulzio e altre RSA del capoluogo meneghino per la gestione degli ospiti anziani e pazienti durante l'emergenza COVID-19. Le Fiamme Gialle puntano a raccogliere materiale sulle direttive dell'amministrazione regionale.

Da parte sua il governatore Attilio Fontana ha assicurato la massima collaborazione per gli investigatori.

Allo stesso tempo nelle altre inchieste sulle stragi di anziani nelle case di riposo di Milano e provincia i vertici delle strutture sono stati iscritti nel registro degli indagati.

Tema:
L'emergenza coronavirus in Italia (13-21 aprile) (128)

Correlati:

C’è la pandemia di coronavirus e la Svezia invia preservativi e kit per aborto in Africa
Coronavirus, il Made in Italy non può più aspettare
Ministero Esteri cinese confuta affermazioni su insabbiamento dell'epidemia di coronavirus
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook