22:15 04 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)
240
Seguici su

Il governatore del Veneto ha annunciato che domani firmerà un'ordinanza per aumentare che punta più alla sicurezza e alle restrizioni. "Di fatto il lockdown non esiste più", spiega, perché molte imprese hanno ripreso la propria attività economica.

"Siamo in attesa dell'arrivo della fornitura del farmaco Avigan dalla Fuji", ha annunciato il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, durante un punto stampa. Il famoso farmaco giapponese presto verrà sperimentato in Veneto. Nel frattempo, Zaia avvisa che le terapie con gli altri farmaci stanno producendo buoni risultati. 

"L'utilizzo dei farmaci sperimentali sta andando bene: funziona il farmaco per l'artrite reumatoide, così come quello antimalarico e funziona il cocktail di farmaci, ed ora abbiamo capito che più che sulla polmonite interstiziale, bisogna colpire soprattutto le trombosi dei polmoni che vengono causate da questo virus, e che vengono curate con farmaci come l'eparina. E funziona anche la somministrazione ai pazienti a domicilio dell'antimalarico nelle prime fasi della malattia", spiega il governatore della regione. 

"In questa emergenza - prosegue -, noi in Veneto non abbiamo mai messo un medico nella condizione di dover decidere sul ricovero di un paziente o un altro: che fosse esso un anziano, un malato cronico o meno a differenza di quello che sta succedendo come sembra in Spagna ed in altri paesi che talvolta vengono considerati più civili del nostro". "Noi i respiratori siamo andati a comprarceli anche in Svizzera, perché avevamo l'incubo di far reggere le terapie intensive", ha spiegato.

La nuova ordinanza sulla sicurezza

Zaia annunciato che da domani verranno definite delle nuove regole regionali per far fronte all'emergenza contagi. Non si tratterà di ulteriori restrizioni, ma di misure che serviranno a rafforzare la sicurezza e l'utilizzo di presidi medici per salvaguardare i cittadini dalla trasmissione del virus. 

"Domani firmerò la nuova ordinanza e più che su nuove restrizioni punterà a garantire sempre di più la sicurezza dei cittadini. In questa direzione andrà il rinnovo dell'obbligo di utilizzo di mascherine e guanti su tutti i mezzi di trasporto pubblico, che sono luoghi a rischio per la concentrazione di utenti in spazi chiusi e ristretti ", ha spiegato.

Per quanto riguarda l'apertura delle imprese, "così come quella delle scuole non compete alla Regione", ha ricordato Zaia.

"Ripeto comunque che il lockdown come chiusura totale di fatto non esiste più da settimane, dato che molte imprese hanno già riaperto e lavorano regolarmente", precisa il governatore veneto.

Tema:
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)
Tags:
Veneto, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook