22:30 04 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)
1712
Seguici su

Quali sono le novità del nuovo decreto legge del 10 aprile che estende le misure di restrizione fino al 3 maggio? Per le imprese ecco cosa cambia e cosa cambierà per tutti nella Fase 2.

Il nuovo decreto del 10 di aprile presentato ieri dal presidente del Consiglio e che entrerà in vigore a partire dal prossimo lunedì 14 aprile, estende fino al 3 maggio le disposizioni del decreto legge del 25 marzo (n. 19).

Mentre il decreto non modifica nulla per quanto riguarda le attività che i cittadini possono o non possono svolgere, e in pratica bisogna stare a casa il più possibile e l’attività sportiva è consentita giusto fuori l’uscio di casa, per le imprese qualcosa è cambiato.

Non è stato aperto solo il settore della silvicoltura, non sono state aperte solo le librerie (anche se c’è chi si domanda il motivo visto che nessuno può uscire di casa), ma viene introdotto il principio della “comunicazione resa”.

Cioè, io ti ho comunicato che faccio parte di una delle attività produttive dell’allegato 3 al presente decreto, o che la mia attività ricade tra “le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all'allegato 3” e quindi vado avanti.

Se successivamente il Prefetto o un suo delegato invieranno un controllo per verificare se effettivamente l’attività imprenditoriale può o non può restare aperta, allora se ne discuterà.

Questo aspetto ha fatto dire oggi al presidente della Regione Veneto Luca Zaia, che di fatto il lockdown non esiste più. Perché sarà difficile per i prefetti controllare tutti.

Chi dimostra di non potersi fermare non si ferma

Ancora un altro aspetto va sottolineato. Le attività “degli impianti a ciclo produttivo continuo” possono proseguire, attenzione, “previa comunicazione al prefetto della provincia ove è ubicata l'attività produttiva”, se il fermo produttivo può arrecare “grave pregiudizio all'impianto stesso o un pericolo di incidenti”.

Anche in questo caso, se l’industria dimostra di non potersi fermare, come l’altoforno di una acciaieria ad esempio, allora si può proseguire.

Naturalmente le autorità potrebbero imporre la sospensione dell’attività, ma, il nuovo decreto del 10 aprile recita:

“Fino all'adozione dei provvedimenti di sospensione dell'attività, l'attività è legittimamente esercitata sulla base della dichiarazione resa”.

Il decreto si predispone al dopo

L’articolo 3 del decreto di aprile predispone i cittadini al dopo, cioè alla fase 2 in cui si riapriranno le varie attività e ci aiuta a delineare come vivremo i prossimi mesi.

Le persone anziane, le persone immunodepresse e chi ha patologie plurime, dovrà spostarsi di casa il meno possibile e solo per svolgere attività strettamente necessarie.

Nelle scuole e università, comprese quelle dell’infanzia, vedremo comparire informazioni sulle misure di prevenzione igienico sanitarie da seguire.

Anche gli esercizi commerciali dovranno dotarsi di cartelli informativi rivolti alla clientela.

Negli ospedali e negli altri uffici pubblici troveremo soluzioni disinfettanti collocate un po’ ovunque per pulire le mani.

Le aziende del trasporto pubblico dovranno effettuare disinfezioni dei mezzi “a cadenza ravvicinata”.

Si uscirà tutti con le mascherine obbligatorie

In Lombardia girare in pubblico con la mascherina è già un obbligo, ma non lo è in molte altre Regioni italiane. Tuttavia, ieri, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, ha preannunciato che tale misura sarà attuata anche in Campania, ma si attende che la Regione riesca a raggiungere una produzione autonoma di mascherine pari a 3 milioni di mascherine. Tali mascherine verranno poi distribuite alla popolazione attraverso vari canali.

Ma sarà tutta Italia a dover girare in pubblico con la mascherina per un lungo periodo.

Tema:
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)

Correlati:

Decreto Cura Italia passa col voto di fiducia al Senato
Medici penalizzati, decreto liquidità blocca indennità 600 euro
Zaia, con il nuovo decreto ‘il lockdown non esiste più’
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook