10:39 21 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
121
Seguici su

La Guardia di Finanza prosegue i controlli antidroga su tutto il territorio nazionale e, forse agevolati dalle misure restrittive, sequestrano molta più droga.

La Guardia di Finanza di Bari ha scoperto un carico di droga da 20 kg trasportati in un autocarro Volvo da un albanese di 47 anni appena sbarcato nel porto della città e proveniente da Durazzo.

L’uomo ha dichiarato di trasportare abbigliamento destinato alle province di Piacenza e di Bergamo, ma i cani antidroga dell’unità cinofila che in questi giorni partecipano alle attività di controllo del territorio italiano, hanno da “subito annusato e raspato energicamente prima sullo sportello lato conducente e poi nei pressi del sedile all’interno della cabina”, riferisce il comunicato stampa della Guardia di Finanza.

Gli accertamenti condotti dagli uomini delle Fiamme gialle hanno portato alla scoperta del carico di droga custodito in un “doppiofondo artificiale, opportunamente occultato sotto la leva del cambio, accessibile - previa rimozione del blocco bracciolo sito tra i due sedili - mediante l’attivazione di un sofisticato congegno elettronico di apertura.”

L’uomo è stato arrestato e condotto presso la vicina casa circondariale, dove è stato ammesso solo dopo “le preliminari e cautelative operazioni di pre-triage medico”, anti Covid-19 istituito presso tutte le carceri italiane.

Il video del sequestro di 20 chili di droga

Nel video sottostante le immagini del recupero dei 20 chilogrammi di droga all’interno dell’autocarro.

Milanese di 60 anni a spasso con 1 chilo di cocaina

Nel Comune di Cassinetta di Lugagnano in provincia di Milano, un 60enne a bordo della sua automobile, e in compagnia di un secondo uomo, ha forzato il posto di blocco istituito dai finanzieri della Compagnia di Magenta.

L’uomo alla vista del posto di blocco ha accelerato e gettato dal finestrino tre involucri che dopo gli accertamenti sono risultati essere panetti di hashish e di cocaina. In totale l’uomo portava con sé ben 1,3 chilogrammi di sostanze stupefacenti.

Gli uomini delle Fiamme Gialle si sono gettati all’inseguimento dell’autovettura e l’hanno bloccata. Arrestato il 60enne alla guida, mentre il compagno si è dileguato nelle campagne della zona ma è ricercato.

Il 60enne è stato processato per direttissima “con la nuova procedura videocollegata, dall’Autorità Giudiziaria di Pavia ed è stato condannato a 2 anni e 9 mesi di reclusione”, riferiscono le Fiamme Gialle.

Correlati:

Roma invasa dallo Shaboo, la droga cinese: 22 arresti
Coronavirus, Firenze: scrive nel motivo dell'uscita "cerco droga", denunciato 33enne
Coronavirus, Umbria: escono per portare spesa alla mamma, ma in macchina hanno 3 chili di droga
Tags:
Guardia di Finanza, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook