08:40 09 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)
0 60
Seguici su

Il padre 38enne è ufficialmente il primo contagiato in Italia con il COVID-19 e di recente dopo un decorso difficile della malattia era stato dimesso dall'ospedale dopo la completa guarigione, la mamma Valentina era risultata positiva al coronavirus durante l'ottavo mese di gravidanza, ma si era ripresa prima.

Dopo i dati resi noti ieri dal capo della Protezione Civile Angelo Borrelli, da cui emerge un sensibile calo dei contagiati e delle vittime a fronte di un aumento dei guariti, si segnala un'altra bella notizia in Italia legata alla situazione del coronavirus.

All'ospedale del capoluogo lombardo Sacco è nata Giulia, la figlia del 38enne "paziente uno" di Codogno, il primo in Italia a cui ufficialmente è stata diagnosticata l'infezione provocata dal coronavirus.

Anche la mamma Valentina era risultata essere positiva al coronavirus ma, fortunatamente per lei e per la bimba che portava in grembo, si è quasi subito ripresa dalla malattia ed ha aspettato a casa il momento del parto.

Il 38enne di Codogno Mattia era stato dimesso dall'ospedale San Matteo di Pavia dopo molti giorni passati "intubato" in terapia intensiva prima di guarire completamente; oltre alla sofferenza per le complicazioni del coronavirus la sua degenza è stata sconvolta da una notizia molto dolorosa: durante il suo ricovero ha saputo della morte di suo padre, vittima del COVID-19.

Subito dopo aver lasciato l'ospedale Mattia, oltre a lanciare un appello per restare a casa, aveva espresso il desiderio di potere assistere alla nascita di sua figlia. Non è noto se si sia avverato o meno.

Tema:
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)
Tags:
Lombardia, Milano, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook