04:22 02 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)
216
Seguici su

Gli ultimi dati sulla diffusione del coronavirus in Italia annunciati da Angelo Borrelli durante la conferenza stampa della Protezione Civile.

Il numero dei casi totali in Italia, dato comprensivo di guariti, malati e deceduti, è salito a 132.547 (+3599).

Stando ai dati del bollettino quotidiano della Protezione Civile, presieduto dal Presidente della Protezione civile Angelo Borrelli, è salito a 93.187 il numero dei pazienti attualmente positivi, con 1941 nuovi casi, 22.837 guariti (+1022) mentre i decessi totali sono 16.523, con un aumento di 636 vittime nelle ultime 24 ore.

Dei pazienti attualmente positivi al coronavirus, 3898 si trovano in terapia intensiva, registrando per il terzo giorno consecutivo una diminuzione del numero di pazienti ammessi (79 unità in meno rispetto a ieri), 28976 sono ricoverati con sintomi, 60313 (65% del totale) sono in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi.

Un dato importante fornito dal presidente della Protezione civile riguarda il fatto che sono stati raggiunti oltre 107 milioni di euro sul conto corrente della Protezione civile, utilizzati per l'acquisto di dpi, ventilatori e per il potenziamento delle strutture sanitarie, rispetto a ieri spesi 6,4 milioni di euro. Fino ad ora utilizzati dal fondo oltre 19 milioni di euro. Borrelli ha poi comunicato la firma ieri di un'ordinanza per l'istituzione di un fondo per destinare provvidenze ai famigliari dei sanitari deceduti durante questa emergenza ed ha ringraziato pubblicamente la famiglia dell'imprenditore Diego Della Valle, che ha dato il via all'iniziativa alimentando il fondo.

"I dati di oggi ci confermano sostanzialmente il trend che abbiamo visto da qualche giorno, un trend che conforta nel vedere una efficace misura di contenimento della diffusione dell'infezione virale. Se guardiamo i dati su base settimanale, confrontando il numero dei ricoverati, abbiamo una riduzione del 90%, da 409 a 27 ricoverati in terapia intensiva. [...] Vediamo una diminuzione del 20% anche nei decessi. I decessi fotografano una situazione di qualche settimana fa, hanno bisogno di tempo per calare rispetto ai ricoveri o alle terapie intensive" ha commentato Luca Richeldi, primario di pneumologia del policlinico Gemelli di Roma e membro del comitato tecnico-scientifico.

Tema:
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook