10:55 13 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
319
Seguici su

Per il primo cittadino del capoluogo lombardo le dichiarazioni del capo della Protezione Civile sull'uso della mascherina sono disorientanti.

Con il suo consueto videomessaggio, pubblicato sulla sua pagina Facebook, il sindaco di Milano Beppe Sala ha voluto dire la sua sulla recente polemica tra Regione Lombardia e il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli.

Quest'ultimo, commentando la nuova ordinanza regionale che prevede l'obbligo di indossare una protezione per il viso per poter uscire di casa, ha confessato di non usare la mascherina, attirando a sé la reazione decisamente scontenta dei vertici di Regione Lombardia, che avevano definito le sue parole "incoscenti".

"Da oggi per uscire per strada a Milano dobbiamo indossare una mascherina o al limite un foulard o una sciarpa. Lasciatemi dire che è un po' disorientante ricevere una disposizione così dalla Regione Lombardia e dall'altra sentire Angelo Borelli, il capo del Dipartimento della Protezione Civile, una persona che stimo, dire io non metto mascherina ma mi terrò distanza. Però come ho detto sempre le ordinanze vanno applicate e non discusse", sono state le parole di Sala sul tema.

Per il primo cittadino "chi è responsabile della Sanità a vari livelli deve fornire le mascherine perché oggi non arrivano" e per le quali è "il momento di regolamentare il prezzo [...] nelle farmacie. Non è un cosa normale e questi non sono momenti normali", ha concluso il sindaco, che oggi prenderà parte ad una celebrazione in forma privata al Duomo di Milano in occasione della domenica delle palme.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook