09:19 29 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)
126
Seguici su

L'agente della Polizia di Stato, in servizio come scorta del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che era stato contagiato dal Coronavirus a metà marzo si è spento poche ore fa all'ospedale Tor Vergata di Roma. Numerosi politici hanno espresso cordoglio attraverso i social.

Il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Giorgio Guastamacchia, 52 anni, in servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza e parte della scorta al Presidente del Consiglio, si è spento poche ore fa, in seguito a complicazioni di una polmonite da Coronavirus, all'ospedale di Tor Vergata dopo essere stato contagiato dal virus a metà marzo. Nelle settimane precedenti al suo ricovero non aveva avuto contatti diretti con Conte, né aveva viaggiato sull'auto del premier.

Il Capo della Polizia ha espresso sentimenti di cordoglio e di vicinanza ai famigliari attorno ai quali si stringe la grande famiglia della Polizia di Stato. Numerosi altri politici hanno espresso le proprie condoglianze nei confronti dell'agente Guastamacchia, tra cui  il commissario europeo all'Economia ed ex premier Paolo Gentiloni e il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

"Oggi è venuto a mancare il sostituto commissario di Polizia Giorgio Guastamacchia, morto per coronavirus. Faceva parte della scorta del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte. [...] Con il passare del tempo inizi a conoscere le loro famiglie, i loro figli e alla fine condividi con loro un pezzo della tua vita, dei tuoi umori e delle tue preoccupazioni. Sono sicuramente le persone che passano con noi più tempo di tutti gli altri. [...] Al sostituto commissario Guastamacchia va il mio grazie e un grande abbraccio alla sua famiglia" ha scritto Di Maio per ricordare Guastamacchia su un post di Facebook​.​

Anche il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha espresso, attraverso Facebook, il suo dolore per i famigliari dell'agente e per la perdita di Giorgio Guastamacchia.

Secondo gli ultimi dati comunicati nel bollettino quotidiano della Protezione civile, dall'inizio della pandemia mondiale in Italia sono stati registrati 119.827 casi. Il numero di nuovi casi positivi al COVID-19 è salito nell'ultimo giorno di 2.339, portando il totale a 85.388 e sono morte 766 persone portando ad un totale di 14.681 deceduti.

 

Tema:
La diffusione del coronavirus in Italia (3-13 aprile) (122)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook