08:08 05 Giugno 2020
Italia
URL abbreviato
Emergenza Coronavirus - Aiuti russi in Italia (83)
11661
Seguici su

In un'intervista al quotidiano bolognese Il Resto del Carlino, l'ambasciatore della Federazione Russa in Italia Sergey Razov ha parlato degli aiuti forniti all'Italia per affrontare la pandemia di Covid-19. Intanto il governatore della Puglia Michele Emiliano ha ringraziato la Russia per l'arrivo di migliaia mascherine.

Rispondendo alle domande del giornale, il diplomatico ha chiarito quale tipo di assistenza è arrivata da Mosca nel Belpaese, dopo che in questi giorni alcuni media locali continuano ad insistere sulla presenza di "personale militare russo", evidenziandone la preparazione per operazioni di guerra biologica e denunciando persino la presenza dell'intelligence militare russa, cosa che ha fatto intervenire in successione nella giornata di oggi i dicasteri degli Esteri e della Difesa della Russia.

"In Italia sono stati inviati i migliori medici militari, con esperienza pratica nella lotta contro malattie letali come ebola, l’antrace e la peste suina africana. Il loro aiuto sarà utile. Sono giunti anche specialisti nel campo dell’eliminazione dei focolai di infezione che attuano le misure necessarie per la disinfezione dei locali, delle strade e dei trasporti. Inoltre Mosca ha consegnato centinaia di migliaia di mascherine ad alto grado di protezione, tute protettive, dispositivi di ventilazione meccanica dei polmoni, altre attrezzature", ha dichiarato l'ambasciatore, aggiungendo che questa missione "per i nostri specialisti costituisce anche l’opportunità di una preziosa esperienza", anche se "l'assoluta priorità è quella di salvare vite umane".

Il capo della missione diplomatica russa ha aggiunto che questa esperienza darà nuova linfa alle ottime tradizionali relazioni amichevoli che sussistono tra i due Paesi.

"Le relazioni russo-italiane sono state e rimangono tradizionalmente molto intense in tutti gli ambiti. Sono fiducioso che l’attuale missione contribuirà a rafforzare le relazioni di amicizia e di cooperazione tra i nostri Paesi e i nostri popoli".

Sergey Razov ha poi fatto sapere che l'Ambasciata segue da vicino e fornisce assistenza al personale russo al lavoro sul territorio della provincia di Bergamo, l'epicentro della regione più colpita da Covid-19 in Italia, attenendosi alle disposizioni delle autorità locali competenti, aggiungendo che "informiamo il nostro ministero degli Esteri e i vertici del nostro Paese sulle misure adottate in Italia per combattere l’epidemia. Dopo tutto, questa è una delle linee guida per prendere adeguate decisioni anche in Russia."

"Gesti che dicono più delle parole": la Puglia ringrazia la Russia

In precedenza il governatore della Puglia Michele Emiliano ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook, in cui ha voluto esprimere tutta la sua gratitudine per alcune forniture arrivate dalla Russia nell'ambito degli aiuti umanitari di Mosca per l'Italia per far fronte alle conseguenze dell'epidemia di Covid-19.

"Ci sono gesti che dicono più delle parole. Sono arrivate poco fa in Puglia alcune forniture donate dalla Russia all’Italia (a noi 15.000 mascherine FFP2 (DPI), 4.000 mascherine chirurgiche, 20 colli di bende", ha scritto Emiliano.

Il governatore Dem pugliese è rimasto colpito in particolare dal messaggio "Dalla Russia con amore" che ha accompagnato il carico.

"Con il popolo russo noi pugliesi abbiamo un legame molto speciale, che abbiamo coltivato e rafforzato negli anni. Per questo mi ha colpito leggere stasera il messaggio di amicizia e incoraggiamento che ha viaggiato insieme a questo carico di forniture per noi così importante."

Tema:
Emergenza Coronavirus - Aiuti russi in Italia (83)
Tags:
Italia, Russia, Sergey Razov
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook