08:41 27 Maggio 2020
Italia
URL abbreviato
La diffusione del coronavirus in Italia (26 marzo - 3 aprile) (101)
6164
Seguici su

Gli ultimi dati sulla diffusione del coronavirus in Italia annunciati durante la conferenza stampa della Protezione Civile.

Il numero dei casi totali in Italia, dato comprensivo di guariti, malati e deceduti, è salito a 92.472.

Stando ai dati del bollettino quotidiano della Protezione Civile, presieduto nuovamente dal Presidente della Protezione civile Angelo Borrelli che è rientrato operativo nel Dipartimento dopo la conferma della negatività al Covid-19, è salito a 70.065 il numero dei pazienti attualmente positivi, con 3.651 nuovi casi12.384 guariti (+1434) mentre i decessi totali sono 10.023, con un aumento di 889 nelle ultime 24 ore.

Per quanto riguarda i casi di positività al Coronavirus, di questi 3856 si trovano in terapia intensiva, 26676 sono ricoverati in ospedale, mentre 39553 (56% del totale dei positivi) si trovano in isolamento domiciliare. Ad oggi 82 i pazienti trasferiti dalla Regione Lombardia tramite il sistema CROSS, mentre 6 pazienti sono stati trasportati a Colonia tramite l'aeronautica tedesca.

Angelo Borrelli ha comunicato che, dal Dipartimento della Protezione civile, sono stati raccolti oltre 61 milioni di euro, di cui poco più di 7 milioni di euro sono stati usati per l'acquisto di mascherine e di 465 ventilatori polmonari. 7714 sono invece state le domande spedite dagli infermieri per partecipare alla task force, il cui bando terminerà stasera alle ore 20.00, creata come quella per i medici e dedicata ad intervenire nelle regioni più in difficoltà.

"Qualora non fossero state adottate misure così drastiche, noi avremmo ben altri numeri e registreremmo difficoltà nelle nostre strutture sanitarie già critiche in alcune regioni. La situazione sarebbe stata insostenibile. [...] In molti Paesi le misure che noi abbiamo adottato sono prese ad esempio, adottate ed imitate in contrasto al virus", ha ribadito Borrelli riguardo una domanda sulla continua crescita di contagi e morti nonostante le misure adottate.

Riguardo l'opinione sulla proroga alle misure del Governo e sulle dichiarazioni di Renzi per la riapertura dell'Italia, Borrelli ha commentato dicendo "Credo che ci debba attenere a un'attenta riflessione. Il Paese è fermo e c'è l'esigenza di assicurare un minimo di operatività per la stessa sopravvivenza. Credo che presto saranno prese ulteriori decisioni che il governo adotterà in base anche alle valutazioni che farà il comitato tecnico scientifico. La decisione è frutto di una valutazione tecnica e politica sempre tenendo conto di quella che è l'esigenza di garantire misure proporzionate ed adeguate alla problematica".

"Siamo arrivati a circa 429.526 tamponi, è l'8% in più di ieri. La strategia di analisi è legata alle indicazioni che dà l'Istituto superiore di sanità" ha concluso Borrelli.

 

Tema:
La diffusione del coronavirus in Italia (26 marzo - 3 aprile) (101)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook