09:57 05 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
0 02
Seguici su

È troppo presto per parlare dell'interruzione dell'epidemia di coronavirus Covid-19 in Italia, tuttavia il numero di nuovi casi è diminuito negli ultimi due giorni, ha affermato Margaret Harris, portavoce dell'Organizzazione Mondiale della Sanità durante una conferenza stampa a Ginevra.

"C'è un barlume di speranza. Ma è troppo presto per dirlo. Tuttavia i nuovi casi di contagio e decessi sono diminuiti negli ultimi due giorni", ha detto.

L'Italia è il Paese al primo posto in Europa per diffusione di coronavirus e alla fine della scorsa settimana ha superato la Cina per numero di decessi. Secondo i dati ufficiali, attualmente sono stati registrati nel Belpaese oltre 63mila casi di infezione dal nuovo tipo di virus, oltre 7mila pazienti sono riusciti a riprendersi e per loro è stata certificata la guarigione, mentre il bilancio delle vittime annovera 6.077 persone.

Borrelli: supereremo la Cina

Il capo della Protezione Civile ammette che non si aspettava un trend così alto e secondo i calcoli statistici l’Italia supererà la Cina per numero di casi entro una settimana. Mentre per numero di decessi siamo i primi da giorni purtroppo.

E alla domanda se l’Italia ha sbagliato qualcosa e crede che il Governo non abbia fatto quello che doveva, Borrelli afferma che questo governo il 31 gennaio aveva già dichiarato emergenza nazionale e in Italia non avevamo ancora nessun caso noto. Quindi, dice, l’Italia aveva preso sul serio il nuovo coronavirus.

Tuttavia ci sono stati dei "comportamenti pubblici" che hanno fatto da amplificatore per l’epidemia nazionale e riguardano in primo luogo la Lombardia.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
Tags:
Coronavirus, organizzazione mondiale della sanità, OMS, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook