10:58 09 Luglio 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
185
Seguici su

Le nuove bufale su dove si annida il nuovo coronavirus Sars-CoV-2, dalle zampe del cane alle suole delle nostre scarpe e al timore che la malattia possa saltar fuori dal buonissimo pane fresco.

Ci sarebbe da divertirsi leggendo le bufale raccolte dall’Istituto Superiore di Sanità riguardo ai presunti mezzi di contagio attraverso cui il nuovo Coronavirus arriverebbe alle persone infettandole. Purtroppo è invece tutto molto serio perché credere a forme di contagio fasulle espone le persone al rischio di contrarre Covid-19 o ad altri problemi sanitari.

Come chi teme che il pane e le verdure crude possano trasmettere il nuovo coronavirus a chi li mangia.

L’Istituto Superiore di Sanità afferma che “non vi sono informazioni sulla sopravvivenza del virus sulla superficie degli alimenti, ma la possibilità di trasmissione del virus attraverso il pane fresco, o altri tipi di alimenti è poco probabile”.

E se la suola della scarpa fosse contaminata?

Alcuni temono che la suola della scarpa possa essere contaminata e che si possa portare il nuovo coronavirus in casa, forse pestandolo come si farebbe inavvertitamente con la cacca di un cane.

Ovviamente potrebbe esserci il raro caso in cui una persona pesti il catarro di una persona infetta e in quel caso potrebbe essere presente Sars-CoV-2 ed essere quindi portato in casa, ma “il pavimento non è una delle superfici che normalmente tocchiamo, quindi il rischio è trascurabile”.

Pulire le zampe al cane

Non si sa con certezza quanto sopravviva il nuovo Coronavirus all’aria aperta, ma se il cane dovesse venire a contatto con secrezioni respiratorie espulse da un affetto da Covid-19, teoricamente potrebbe trasportare il virus in casa. Ma non vi sono evidenze di contagi avvenuti in questo modo.

Come sempre, dite al vostro cane di pulirsi le zampe prima di entrare in casa, in caso contrario usare un disinfettante per le zampe del cane e uno per pulire i pavimenti.

Dove poggiare il cappotto al rientro a casa

Anche se non vi sono evidenze e ed è poco probabile che possa derivare un contagio attraverso il deposito del cappotto su una superficie della casa, l’Iss consiglia di non poggiare il cappotto sul divano o sul tavolo di casa.

Mettetelo all’aria aperta.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)

Correlati:

Coronavirus: Confindustria stima le perdite a 100 miliardi al mese
Conte: unità contro coronavirus, in gioco tenuta economico-sociale dell'Italia
Avvocati di Assange chiedono libertà su cauzione per pandemia coronavirus
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook