11:10 08 Agosto 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
130
Seguici su

Durante i controlli della Guardia di Finanza i finanzieri hanno sequestrato, nella provincia di Napoli, oltre 5000 confezioni di detergenti ed igienizzanti fabbricati clandestinamente, non conformi alle normative sanitarie, privi di tracciabilità e di alcuna documentazione. Tre gli uomini denunciati.

Durante un controllo effettuato dagli agenti dei commissariati Arenella e Giugliano-Villaricca, con il supporto della Compagnia della Guardia di Finanza di Giugliano, in un magazzino di stoccaggio merci in corso Italia a Villaricca, le autorità hanno scoperto tre persone impiegate nell'attività di confezionamento di prodotti detergenti, tra cui anche gli igienizzanti per le mani. I tre uomini sono stati denunciati.

Tra i prodotti sequestrati dai finanzieri, in totale 5060 confezioni di diversi prodotti detergenti, sono state recuperate anche numerose scatole di prodotti già realizzati ed altre contenenti flaconi vuoti ed etichette nonché 25 taniche di candeggina da cinque litri utilizzate per la realizzazione del prodotto. Questi prodotti risultavano chiaramente non conformi alle normative sanitarie, privi di tracciabilità  e di alcuna documentazione riguardante il brevetto e le necessarie autorizzazioni.

Le Fiamme Gialle hanno poi accertato che la società a cui fa riferimento l'attività vendeva online tali prodotti per proprio conto e anche attraverso noti siti di e-commerce  a prezzi sensibilmente maggiorati rispetto a quelli di mercato. Le tre persone trovate dai finanzieri durante i controlli e soci attivi della società, due 39enni con precedenti di polizia, e un 40enne, sono stati denunciati per manovre speculative su merci e frode in commercio.

Ieri la Guardia di Finanza di Napoli aveva già sequestrato circa 2500 confezioni di gel igienizzante tra le province di Napoli e Salerno. Dall'inizio dell'epidemia, la Guardia di Finanza si è adoperata per effettuare controlli a tappeto su tutto il territorio nazionale, sequestrando migliaia di articoli destinati alla vendita al dettaglio per sfruttare l'emergenza nuovo coronavirus.

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook