01:09 09 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
205
Seguici su

Il premier Conte ha convocato i rappresentanti di imprese e sindacati per valutare una stretta all'attività produttiva, almeno nelle zone maggiormente colpite dal Covid-19.

Riunione straordinaria in video conferenza tra il presidente del Consiglio Conte e le parti sociali, convocate per fare il punto sull'efficacia dei provvedimenti presi e valutare la situazione nelle fabbriche. In particolare sarà esaminata l'efficacia del Protocollo per la sicurezza sui luoghi di lavoro alla luce dei nuovi contagi. 

A chiedere l'incontro sono stati i sindacati, che vorrebbero la sospensione totale delle attività delle attività industriali non essenziali. 

La lettera dei sindacati

A una settimana dalla firma del protocollo sulle misure di sicurezza, Cgil, Cisl e Uil hanno inviato una lettera congiunta al presidente del Consiglio per "utile una verifica comune sugli effetti applicativi che tale intesa ha determinato nel Paese".

"Alla luce della progressione dei contagi, nonostante le misure di contenimento fino ad ora adottate - si legge nella lettera - Le chiediamo di valutare la possibile necessità di misure ancor più rigorose di sospensione delle attività non essenziali in questa fase per il nostro Paese".  

Il protocollo era stato siglato, dopo un braccio di ferro tra governo e sindacati, per fare in modo di estendere le regole anti-contagio nei reparti di fabbrica o sopperire all'impossibilità di mantenere le distanze di sicurezza nella catena di montaggio, mediante l'utilizzo di mascherini e dispositivi sanitari di protezione.

 

 

Tema:
Coronavirus, situazione in Italia (20 marzo - 26 marzo) (101)
Tags:
Sindacati, Giuseppe Conte, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook