10:16 03 Aprile 2020
Italia
URL abbreviato
Cooperazione Italia Russia (89)
0 33
Seguici su

Lutto nella Camera di Commercio Italo-Russa: all'età di 89 anni si è spento il cavaliere Rosario Alessandrello, fondatore ed a lungo presidente del sodalizio che lega la comunità imprenditoriale dei due paesi.

A darne notizia è stato l'attuale presidente della Camera di Commercio Italo-Russa, Vincenzo Trani, con queste parole: 

"Apprendo con tristezza la notizia della scomparsa del Cav. Ing. Rosario Alessandrello. Per molti anni figura chiave e Presidente della Camera di Commercio Italo Russa, fu un fervido promotore delle relazioni tra i nostri due paesi, di cui seppe esaltare con professionalità la cultura, l’imprenditorialità e l’amore tra l’Italia e la Russia. Nel ricordarne il contributo, i preziosi insegnamenti e l’instancabile supporto, desidero porgere le più sincere condoglianze da parte del personale a Milano e Mosca della CCIR, di tutto il management, di tutte le imprese associate e mie personali."

Originario di Vittoria, in Sicilia, dopo la laurea in ingegneria chimica industriale al Politecnico di Milano nel 1956, ha percorso una lunga carriera lavorativa nei gruppi Tecnimont e Maire Tecnimont. Dal 1996 al 2000 è stato vicepresidente di Confindustria dal 1996 al 2000, ed è rimasto in carica come presidente della Camera di Commercio Italo-Russia fino al giugno del 2019. Nel 2001 aveva ricevuto l'Ordine dell'Amicizia tra i popoli dal presidente della Federazione Russa Vladimir Putin e nel 2009 era stato nominato Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana.

La sua è stata una figura centrale nel tessere quel radicato rapporto di fiducia reciproca tra le comunità imprenditoriali di Italia e Russia. Rosario Alessandrello da più parti veniva riconosciuto come uno dei "padri" del successo che negli anni le imprese italiane hanno saputo raggiungere sul mercato russo.

Pur provenendo da un grande gruppo industriale, come Tecnimont, in qualità di presidente della Camera di Commercio Italo-Russa, si è speso attivamente per facilitare l'ingresso in Russia delle piccole e medie imprese italiane, ribadendo la complementarietà tra i sistemi industriali dei due paesi, che descrisse così in una delle interviste rilasciate a Sputnik Italia:

© Sputnik . Valeriy Levitin
Rosario Alessandrello
La Russia non ha mai avuto la cultura dell'imprenditore, mentre dal punto di vista scolastico tutta la gioventù che esce dagli istituti è fra le più alte e fra loro ci sono diversi talenti. Sono molto bravi per fare ricerca e tecnologia, ma quando si passa dal laboratorio o dall'impianto pilota a quello industriale è necessario avere la cultura del rischio imprenditoriale che la Russia non ha. La Russia ha storicamente usato le materie prime di cui è ricca, ma non ha mai pensato di dargli valore aggiunto. La famosa pellicceria italiana è cresciuta grazie all'importazione delle pellicce dalla Russia degli Zar. La stessa cosa succedeva nell'agricoltura: la Russia esportava il grano ma non il prodotto lavorato. E' qui che servono le medie imprese, che sono quelle che sviluppano tecnologia di specializzazione e qualità. L'Italia in Europa è il paese che possiede l'imprenditorialità più diffusa, perché è pieno di piccole e medie imprese ed è dotato proprio di quel manifatturiero che è di grande importanza per la Russia. Per questo è molto importante legare il mondo imprenditoriale italiano con la Russia e i vantaggi che offre la Russia, in primis la disponibilità di materie prime ad un costo basso ed un costo della manodopera altrettanto competitivo per via della svalutazione del rublo. Con questi vantaggi e le tecnologie di qualità dei prodotti italiani si può creare un partenariato molto vantaggioso. Oggi le piccole e medie imprese italiane, con la crisi che c'è in Europa, hanno bisogno di potersi sviluppare dove ci sono questi fattori: bassi costi di produzione, servizi, vicinanza di un nuovo mercato.
La redazione di Sputnik Italia nel ricordare la disponibilità dimostrata in varie occasioni dal Cav. Alessandrello nei confronti della nostra testata, si unisce al cordoglio della Camera di Commercio Italo-Russa ed esprime condoglianze ai famigliari.
Tema:
Cooperazione Italia Russia (89)
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook